A Berlino ha aperto un supermercato delle startup: come funziona Kadete

“Abbiamo spazio per 150 società, ma ci hanno già contattato in più di 200”, spiegano le ideatrici. Ce ne sono di ogni tipo, da quelle che offrono prodotti food and beverage ai cosmetici, passando per mobili e piccole attrezzature come un depuratore d’acqua touch screen

A Berlino ha aperto un supermercato delle startup: come funziona Kadete

“Ci vorrebbe qualcosa come… come un supermercato per le start-up”. Franziska Schetter e Ola Klöckner, due imprenditrici tedesche che avevano fondato una società chiamata Liquid Matter, si stavano arrovellando per trovare il modo di superare le barriere di ingresso al mercato della grande distribuzione. Volevano raggiungere il pubblico con Matcha You, un energy drink naturale inventato da loro, ma “le difficoltà erano tante. Un giorno, chiacchierando, ci siamo domandate perché non provare ad aprire un luogo che rappresenti un primo passo per giovani imprenditori, che li motivi e aiuti, che gli dia feedback sull’andamento e permetta loro di migliorare”.

Così, il 17 marzo, a Berlino aprirà KaDeTe, il primo supermercato dedicato esclusivamente alle start-up. “Abbiamo spazio per 150 società, ma ci hanno già contattato in più di 200”, spiegano Franzi e Ola. Ce ne sono di ogni tipo, da quelle che offrono prodotti food and beverage ai cosmetici, passando per mobili e piccole attrezzature come un depuratore d’acqua touch screen o un’asta di legno in grado di rimuovere i residui dagli scarichi in maniera ecologica.

Non solo vendita

“L’obiettivo principale di KaDeTe è triplice: offrire un luogo fisico per la vendita dei nuovi prodotti, rappresentare un modo più semplice per entrare nel mondo del mercato all’ingrosso ed essere uno spazio dove fare ricerche di mercato”, spiegano le fondatrici. Non soltanto scaffali e casse dove transitare con i prodotti da pagare, quindi. Le start-up potranno anche sfruttare KaDeTe per analizzare l’andamento dei loro prodotti sul mercato, per mettere a punto i miglioramenti, individuare il target a cui rivolgersi, trovare la strategia di marketing giusta massimizzando i profitti. In altre parole, fare tutto il necessario “per costruire la credibilità necessaria ad attrarre investimenti e finanziamenti”. Già il nome la dice lunga sulla natura di “laboratorio” del supermercato: KaDeTe è un gioco di parole con lo storico grande magazzino di lusso berlinese KaDeWe (Kaufhaus des Westens, cioè “Negozio dell’Ovest”) e sta per Kaufhaus des Testen, ‘Negozio di prova’.

Niente soldi pubblici

Finora le start-up che parteciperanno provengono tutte dalla Germania, ma KaDeTe fa sapere che “sono arrivate richieste anche da Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito” e che nelle due settimane che mancano all’inaugurazione potrebbe ancora cambiare qualcosa, diventando un supermercato internazionale. Tutta tedesca è di certo la rete che ha accompagnato la nascita del progetto: “Niente supporto dal governo”, assicurano da KaDeTe, ma una fitto tessuto di relazioni tra imprese e realtà imprenditoriali. A cominciare dal Berlin Institute for Innovation, una società che produce ricerche di mercato per giovani aziende. Lo spazio dove il supermercato di start-up verrà fisicamente ospitato invece è il Wilmersdorfer Arcaden, nella parte occidentale della capitale tedesca.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it