La startup dei distributori automatici di racconti brevi

Oggi la Short Edition è presente nelle stazioni della metro, dei treni, nei bar o nelle sale d’attesa francesi e americane

startup distributori racconti

Immaginate un distributore automatico che invece di caffè eroghi racconti brevi. Gratis, per di più. Non è una favola, ma l’idea - diventata realtà - di una casa editrice francese. Il primo distributore ha fatto la sua comparsa nel 2016 all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. Oggi la Short Edition è presente nelle stazioni della metro, dei treni, nei bar o nelle sale d’attesa francesi e anche negli Usa.

Come funzionano

Per leggere un racconto basta premere uno dei tre pulsanti presenti sulla colonnina a seconda del tempo che si ha a disposizione: ci sono racconti da 1, 3 o 5 minuti che vengono stampati su carta ecologica in formato scontrino. La lunghezza massima del racconto è di un metro e venti.

A rendere l’idea ancor più allettante il fatto che sia gratis. Lo scopo della casa editrice è quello di adattare la letteratura al mondo moderno combinando il piacere della lettura alle nuove tecnologie e ai ritmi frenetici.

L’idea alla macchinetta del caffè

“Nel 2011 abbiamo creato il sito short-edition.com, a Grenoble, per promuovere i contenuti brevi e costruire una community di lettori e scrittori” racconta Loïc Giraut, Business Development Manager della piattaforma. Alla fine del 2015 - racconta il sito Millionaire - i quattro fondatori (Isabelle e Quentin Pleplé, Sylvia Tempesta, Christophe Sibieude) hanno avuto l’idea davanti alla macchinetta del caffè: "Perché non creare un distributore, non di bibite e snack, ma di letteratura?".

Così è nato Short Story Dispenser. Il primo è stato installato a Grenoble. Il progetto pilota ha subito riscosso grande successo. Il sindaco della città ha richiesto altri dispenser, i media hanno promosso l’idea e in pochi mesi la startup ha installato le macchinette dei racconti anche a Parigi e nel resto della Francia.

La svolta è arrivata nel 2016, quando il team di Short Édition è stato contattato da Francis Ford Coppola. “Ero a Parigi e per caso ho sentito alcune persone che parlavano del vostro concept” avrebbe detto il regista. “Adoro l’idea di un distributore automatico che non distribuisce patatine, birra, caffè o banconote, ma ti dà arte. Mi piace soprattutto che non devi metterci soldi”.

Com’è nata

Fondata nel 2011 Short Édition conta oggi oltre 230.000 lettori iscritti alla sua piattaforma. La startup ha ricevuto investimenti per oltre 2 milioni di euro. Oggi conta 19 dipendenti, tra Grenoble e Parigi. Ha distribuito i racconti attraverso 172 distributori.

La casa editrice vanta, inoltre, 9000 autori indipendenti, selezionati e promossi dalla community di cui fanno parte loro stessi. I migliori racconti, infatti, vengono poi scelti per il dispenser. “Tutti i nostri autori firmano un contratto con Short Édition che protegge la loro proprietà intellettuale. Vengono pagati in royalty". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.