Spazio: Battiston (Asi), attesa su futuro Italia

(AGI) - Bolzano, 21 nov. - "L'Italia e' il terzo finanziatoredell'Agenzia Spaziale Europea oltre che essere una dellenazioni fondatrici. La tradizione spaziale italiana e' ormaicinquantenaria ed e' molto rispettata a livello internazionale.Per quanto concerne il futuro c'e' parecchia attesa in meritodella decisione governativa, che non c'e' ancora stata, nelcontesto del patto di stabilita'. Serve capire se l'Italiasara' presente alla prossima ministeriale dell'Esa". Asottolinearlo all'AGI e' Roberto Battiston, presidentedell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), interpellato a due giornidalla partenza per lo spazio di Samantha Cristoforetti, laprima astronauta italiana della storia. "Il 2

(AGI) - Bolzano, 21 nov. - "L'Italia e' il terzo finanziatoredell'Agenzia Spaziale Europea oltre che essere una dellenazioni fondatrici. La tradizione spaziale italiana e' ormaicinquantenaria ed e' molto rispettata a livello internazionale.Per quanto concerne il futuro c'e' parecchia attesa in meritodella decisione governativa, che non c'e' ancora stata, nelcontesto del patto di stabilita'. Serve capire se l'Italiasara' presente alla prossima ministeriale dell'Esa". Asottolinearlo all'AGI e' Roberto Battiston, presidentedell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), interpellato a due giornidalla partenza per lo spazio di Samantha Cristoforetti, laprima astronauta italiana della storia. "Il 2 dicembre inLussemburgo e' prevista la ministeriale dell'Agenzia SpazialeEuropea e bisogna capire come e se potra' essere presentel'Italia nei progetti futuri. In caso contrario, l'Italia nonpotra' avere piu' accesso allo spazio ne' con i suoi lanciatorine' con i suoi astronauti", ha aggiunto Battiston. (AGI).