Spazio: Astrosamantha, le tappe di un viaggio da record

(AGI) - Roma, 11 giu. - Tra debutti, record, incidenti,apparizioni televisive, tweet ed esperimenti, i quasi duecentogiorni di Samantha Cristoforetti a bordo della StazioneSpaziale Internazionale (ISS) sono passati davvero moltovelocemente. In realta' pero' il viaggio della prima astronautadonna italiana e' iniziato diversi anni fa, nel 2009 quandol'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha selezionato l'alloraCapitano dell'Aereonautica Militare Italiana per entrare a farparte della sua squadra di astronauti. Da allora e fino alloscorso 23 novembre, quando ha preso il volo dal poligono diBaikonur, per Samantha e' stato un susseguirsi di programmi diaddestramento

(AGI) - Roma, 11 giu. - Tra debutti, record, incidenti,apparizioni televisive, tweet ed esperimenti, i quasi duecentogiorni di Samantha Cristoforetti a bordo della StazioneSpaziale Internazionale (ISS) sono passati davvero moltovelocemente. In realta' pero' il viaggio della prima astronautadonna italiana e' iniziato diversi anni fa, nel 2009 quandol'Agenzia Spaziale Europea (ESA) ha selezionato l'alloraCapitano dell'Aereonautica Militare Italiana per entrare a farparte della sua squadra di astronauti. Da allora e fino alloscorso 23 novembre, quando ha preso il volo dal poligono diBaikonur, per Samantha e' stato un susseguirsi di programmi diaddestramento sempre piu' intensivi. Alle 22.01 (ora italiana) la missione Iss Expedition 42Futura di Samantha Cristoforetti ha ufficialmente avuto inizio.Con lei ci sono anche il russo Anton Shkaplerov e lostatunitense Terry Virts. Dopo sei ore di volo orbitale e duedi manovre di attracco, finalmente lo sbarco sull'ISS. I primigiorni se ne sono andati tra piccoli esperimenti e un veloceadattamento alle condizioni di vita a bordo in assenza digravita'. Senza dimenticare l'impegno coi suoi follower a Terrache la seguivano sia sui social Network che sul suo blog. "Wow,Wow, Wow" e' stato il suo primo tweet dallo spazio. Il primo diuna lunghissima serie attraverso la quale l'astronauta non soloha documentato in maniera a volte anche simpatica la vita dibordo e le attivita' scientifiche svolte, ma ha regalatoimmagini spettacolari della Terra in generale, e dell'Italia inparticolare. Dopo 51 giorni di missione, arriva l'imprevisto,l'allarme. La spia che segnala la fuga di ammoniaca a bordodell'Iss diventa rossa e l'equipaggio si rifugia nella sezionerussa dell'ISS chiudendo le porte stagne. "Non ero in grado disentire alcun odore di ammoniaca in cabina, ma non sonocertamente rimasta in giro ad annusare molto: ho immediatamenteafferrato una maschera a ossigeno, l'ho indossata e mi sonodiretta verso il segmento russo insieme con Terry, Butch eSasha. Elena e Anton erano gia' nel segmento russo in quelmomento" ha raccontato sul suo blog Avamposto 42 la stessaCristoforetti. Fortunatamente dopo qualche ora, l'allarme e'rientrato e l'equipaggio e' tornato alle normali attivita':esercizi fisici per sostenere il corpo senza gravita' e poiaddestramento nell'uso del braccio meccanico e soprattuttotanti esperimenti, soprattutto di biologia e di fisica. Traquesti uno in particolare ha permesso a Samantha di battere unaltro record, quello della prima astronauta che e' riuscita abere un vero e proprio caffe' espresso in orbita. Nello spazioSamantha e' diventata una vera e propria Stella molto popolarein Italia. Grazie alle numerose apparizioni televisive, anchenel corso del Festival di Sanremo, e' infatti riuscita a dentrare nel cuore degli italiani. Lo scorso 28 aprile accade un nuovo imprevisto. Il cargoProgress che avrebbe dovuto portare rifornimenti importantisulla ISS va fuori controllo e dopo qualche giorno sidisintegra al suo rientro nell'atmosfera sopra l'OceanoPacifico. L'incidente ha delle immediate ripercussioni sullamissione e il 12 maggio successivo, Roscosmos, l'agenziaspaziale russa, comunica ufficialmente che il rientrodell'astronauta italiana sara' posticipato di qualchesettimana. La notizia viene comunicata solo il giorno prima delrientro inizialmente previsto. "Qualche altra settimana nellospazio!" e' il commento di Samantha. I problemi pero' nonfiniscono qui. Proprio ieri, alla vigilia del secondo rientro,nel corso dei test per il distacco della capsula Sojuz dallaStazione Spaziale, i motori della navicella si sono accesi perun momento, spingendo leggermente l'Iss fuori assetto. Si e'trattato di un imprevisto che pero' secondo i responsabili delcontrollo missione della Nasa a Houston non produrra' alcuneffetto. (AGI).