Alcuni smartphone Huawei potrebbero avere Android Q

Un'indiscrezione pubblicata dal sito HdBlog parla di un accordo tra Google e il colosso cinese per portare sui modelli di punta la nuova versione del sistema operativo. In barba al bando di Trump

smartphone huawei android q
Emin Menguarslan / ANADOLU AGENCY
Huawei e Android

La lettera chiave è Q. Anonima, per quanto un po' curiosa, ma fondamentale per quanti stanno seguendo con ansia gli sviluppi della guerra che oppone la Casa Bianca a Huawei. Con, nel mezzo, il bando imposto a Google (e da Google) per quanto riguarda l'utilizzo del sistema operativo Android sugli smartphone del colosso cinese.

Dopo aver dato bizzarri nomi di dolciumi alle varie versioni del suo sistema operativo (dal Cupcake del 2009 al Pie del 2018), Google sta mettendo a punto Q, quello, per intenderci, che dovrebbe girare anche sugli smartphone pieghevoli (quando saranno finalmente pronti per il battesimo del mercato) e che è vissuto come uno spartiacque nel futuro di Huawei: se i prossimi modelli non funzioneranno con quello, allora probabilmente avranno Ark, come è stata battezzata la versione 'occidentale' del sistema operativo al quale la casa cinese si è messa alacremente al lavoro per non dover più dipendere dagli umori dell'inquilino di turno a Washington.

Il timore di chi ha in tasca uno smartphone Huawei nuovo di pacca o aveva intenzione di comprarne uno, era di restare drammaticamente indietro con l'aggiornamento dei sistemi operativi, ma questa preoccupazione potrebbe essere spazzata via da un accordo raggiunto nel bel mezzo della sospensiva del bando decisa quando alla Casa Bianca qualcuno ha capito che spostare repentinamente su 'off' la collaborazione con il secondo produttore mondiale di smartphone poteva non essere per tutti l'idea migliore del mondo.

Così la notizia, diffusa dal sito solitamente rigoroso e molto ben informato HdBlog, è che una sfilza di smartphone Huawei saranno aggiornati ad Android Q, ossia avranno le applicazioni Google perfettamente in regola nell'immediato e in futuro. I dispositivi potranno quindi accedere a tutti i servizi come Google Play, Gmail, Maps e ad applicazioni come Whatsapp, Facebook, Instagram. Oltre, ovviamente, ad avere gli aggiornamenti di sicurezza con cadenza regolare.

Ecco quali saranno:

  • P30 PRO
  • P30​
  • P30 LITE
  • MATE 20 
  • MATE 20 PRO 
  • MATE 20X 5G ​
  • PSMART 2019 ​
  • PSMART+ 2019​
  • PSMART Z 
  • P20 PRO ​
  • P20 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it