Perché esce uno smartphone nuovo ogni anno

Chiacchierata con George Zhao, presidente di Honor, sull'intelligenza artificiale e sull'obbligo di stare al passo

Perché esce uno smartphone nuovo ogni anno
 Honor
 Honor 9

Tre anni fa nemmeno esisteva sul mercato italiano. Ora ha adottato strategie simili a quelle di giganti come Apple, Samsung e Huawei (di cui è uno spin-off), prima fra tutte quella di lanciare un nuovo smartphone ogni anno. Honor si presenta come un brand 'giovanile' e non 'per giovani' e punta a una fascia di clienti che si allarga sempre di più: quella che le statistiche indicano in modo un po' vago come i 'Millenials', ma che in realtà condivide gusti (e portafoglio) con almeno una generazione precedente. 

"Perché dobbiamo tenere il passo"

"Il debutto era stato con Honor 6" dice all'Agi George Zhao, amministratore delegato di Honor "e la risposta del mercato è stata così interessante che ci siamo dovuti tenere al passo, Non potevamo permetterci di perdere la presa sul pubblico più giovane, che è quello le cui aspettative in termini di estetica e di prestazioni crescono più rapidamente. Dovevamo aggiornare i nostri smartphone agli standard più elevati, soprattutto su quelli che sono gi aspetti che più interessano ai millenials: qualità della riproduzione musicale, versatilità della fotografia e fluidità nella modalità di gioco. Chi pensa che il nostro obiettivo sia fare concorrenza a Apple o Samsung sbaglia. La loro politica dei prezzi non è la nostra. Vogliamo difendere la posizione che abbiamo conquistato - la clientela giovane - e per farlo dobbiamo mettere a disposizione una tecnologia aggiornata e performante a prezzzi ragionevoli. Lasciamo che i giganti combattano la loro battaglia, mentre la nostra sfida è con noi stessi".

Perché esce uno smartphone nuovo ogni anno
foto di Ugo Barbàra
 George Zhao, presidente di Honor

"L'intelligenza artificiale ha senso solo se è a servizio dell'uomo"

A Berlino, a margine della presentazione del nuovo Honor 9, Zhao si lascia andare a considerazioni più generali: sul futuro - non solo quello della telefonia - e sull'intelligenza artificiale. "Ha senso parlarne" dice, "finché la consideriamo come qualcosa a servizio dell'uomo. Se è l'uomo a sentirsi al servizio della macchina, allora vuol dire che siamo sulla strada sbagliata. Lo stesso vale per gli smartphone che io vedo come i veri vettori dell'intelligenza artificiale: dobbiamo pensarli come macchine al servizio dell'uomo e non viceversa. L'intelligenza artificiale trasforma uno smartphone in uno strumento per rendere più semplice la vita: dalle informazioni in tempo reale sugli orari dei trasporti pubblici a in quanto tempo e su quale nastro bagagli arriverà la mia valigia. Deve essere un nostro assistente, non ridurre noi a suoi prigionieri.

Un successo inatteso

Il successo (quaasi inaspettato per ammissione dei suoi stessi manager) di Honor 8 un anno fa ha spinto la casa cinese a mettere a punto in meno di un anno il nuovo top di gamma: Honor 9. Il target è sempre lo stesso: i più giovani che puntano a un elevato rapporto qualità-prezzo. Non a caso il lancio di Honor 9 a 449 euro è accompagnato da quello degli auricolari sviluppati con la casa di hi-tech musicale Monster a 49 euro, alla smartband a 69 euro e agli airicolari bluetooth a 69 euro

Come è fatto Honor 9

  • corpo da 7,45 mm
  • vetro curvo 3D posteriore a 15 strati per riflettere la luce naturale
  • pannello anteriore 2.5D,
  • bordi in metallo sabbiato e il sensore d’impronta in ceramica
  • schermo da 5,15 pollici 
  • disponibile in due colorazioni: Sapphire Blue e Glacier Grey, mentre nei prossimi mesi arriverà nei negozi anche in Midnight Black.
  • doppia fotocamera con sensore monocromatico da 20MP ed uno RGB da 12MP con zoom ibrido 2X che lavorano in parallelo: il sensore monocromatico scatta in bianco e nero, quello RGB cattura i colori e un software combina le due immagini
  • La tecnologia Pixel binning consente di fotografare in condizioni di scarsa illuminazione
  • Moving Pictures: per la prima volta su uno smartphone Android le foto prendono vita con un tocco, registrando quello che accade 1,2 secondi prima e dopo lo scatto.
  • Zoom ibrido: La dual camera offre la possibilità di zoomare a 2X
  • 3D Panorama realizzata in collaborazione con FYUSE, che consente di catturare oggetti, selfie e scene in 3D.
  • Huawei Histen 3D, una nuova tecnologia sonora ultra-wide progettata da Huawei e l’equalizzatore Honor Purity realizzato con Monster
  • La batteria da 3200mAh arriva fino a 2,5 giorni o a 78 ore di ascolto ininterrotto di musica offline. Honor 9 supporta inoltre la ricarica veloce 9V/2A, che permette di portare la batteria dallo 0% al 40% in 30 minuti.

Disponibilità e prezzo

Honor 9 è disponibile nelle maggiori catene italiane di elettronica di consumo, online e offline, al prezzo consigliato di 449 euro.

Per chi acquisterà Honor 9 fino al 26 luglio e si registreranno al sito www.honorpromo.it/honor9Ilovesharing inserendo i codici IMEI del nuovo Honor 9 e del vecchio smartphone Honor, riceveranno un bonifico di 50€ direttamente sul loro conto corrente bancario

Roba per smanettoni

  • Display: 5,15” FHD (1920x1080), 428ppi, vetro frontale 2.5D
  • Processore: Kirin 960 Octa-Core (4 x 2,4GHz + 4 x 1,8GHz)
  • RAM: 4GB o 6GB
  • ROM: 64GB (espandibile con microSD card fino a 256GB)
  • Dual Camera: 12MP RGB + 20MP B/W con Zoom Ibrido 2X
  • Fotocamera frontale: 8MP
  • Bluetooth 4.2, NFC
  • WiFi 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band
  • Porta IrDA per telecomando universale
  • USB Type-C, con supporto OTG
  • Sensore d’impronta digitale frontale
  • Batteria: 3200mAh con Fast Charge
  • Sistema Operativo: Android 7.0 + EMUI 5.1
  • Doppia Nano SIM o Nano SIM + microSD
  • Dimensioni: 147,3 x 70,9 x 7,45mm
  • Peso: 155 grammi

Per approfondire