Sanita': sempre piu' chirurgia robotica a ospedale Perugia

(AGI) - Perugia, 15 ott. - Dalla chirurgia generale e d'urgenzaa quella urologica, passando per ostetricia e ginecologia, perun totale di 360 interventi in un anno: e' sempre maggioreall'ospedale di Perugia il ricorso alla chirurgia robotizzatautilizzato il sistema denominato il 'da Vinci', che vieneimpiegato nel blocco operatorio intitolato a VittorioTrancanelli. Dei benefici della chirurgia robotica, che"rappresenta una delle piu' innovative e sofisticate tecnichemini-invasive disponibili" e del suo ruolo al Santa Maria dellaMisericordia si e' parlato al Creo dell'Azienda ospedaliera diPerugia nel corso di un convegno che ha visto 250 operatori

(AGI) - Perugia, 15 ott. - Dalla chirurgia generale e d'urgenzaa quella urologica, passando per ostetricia e ginecologia, perun totale di 360 interventi in un anno: e' sempre maggioreall'ospedale di Perugia il ricorso alla chirurgia robotizzatautilizzato il sistema denominato il 'da Vinci', che vieneimpiegato nel blocco operatorio intitolato a VittorioTrancanelli. Dei benefici della chirurgia robotica, che"rappresenta una delle piu' innovative e sofisticate tecnichemini-invasive disponibili" e del suo ruolo al Santa Maria dellaMisericordia si e' parlato al Creo dell'Azienda ospedaliera diPerugia nel corso di un convegno che ha visto 250 operatoripresenti nella nuova struttura, 15 relatori e 50 studenti dellaFacolta' di medicina. Il direttore generale dell'Azienda ospedaliera, WalterOrlandi, ha sottolineato come "l'uso delrobot Da Vinci porti auna piu' breve degenza ospedaliera" e a "significativi beneficiper i pazienti. L'ampio uso del robot, acquisito nel maggio2014, e' reso possibile grazie a una formazione accelerata delpersonale, da chirurghi a infermieri, che fanno parte delleequipe". Le apparecchiature hanno? impegnato?l'Aziendaospedaliera?di Perugia per 800 mila euro all'anno, conl'aggiunta dei costi dei presidi chirurgici dedicati. (AGI)Pg2/Sep.