Sanita': Ospedale senza dolore, al Bambin Gesu' in arrivo AstroTac

(AGI) - Roma, 10 dic. - E' sempre piu' vicina alla basel'AstroTac, il macchinario di ultima generazione che mentreesegue l'esame diagnostico trasporta i piccoli pazienti inviaggio nello spazio, tra stelle e pianeti. Enel partecipa allaCampagna 'Ospedale senza dolore' con un'importante donazione di500mila euro alla sua onlus, Enel Cuore, insieme alla qualel'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' raggiunge meta'dell'obiettivo: raccogliere un milione di euro per l'acquistodi una tac multistrato in grado di ridurre significativamenteil ricorso all'anestesia e di contenere paura, ansia e stressnei bambini e nei loro genitori. Durante la scansione, lavelocissima

(AGI) - Roma, 10 dic. - E' sempre piu' vicina alla basel'AstroTac, il macchinario di ultima generazione che mentreesegue l'esame diagnostico trasporta i piccoli pazienti inviaggio nello spazio, tra stelle e pianeti. Enel partecipa allaCampagna 'Ospedale senza dolore' con un'importante donazione di500mila euro alla sua onlus, Enel Cuore, insieme alla qualel'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' raggiunge meta'dell'obiettivo: raccogliere un milione di euro per l'acquistodi una tac multistrato in grado di ridurre significativamenteil ricorso all'anestesia e di contenere paura, ansia e stressnei bambini e nei loro genitori. Durante la scansione, lavelocissima "navicella" portera' i piccoli pazienti -astronauti coraggiosi - in un luogo pieno di stelle e di suonie, dietro la finestra, dalla base spaziale, il personale diterra saluta. Un macchinario sofisticato e un ambiente cherecuperano la magia e la suggestione degli astri per prevenirel'insorgenza del dolore e ridurre al minimo la sua percezionedurante un esame diagnostico altrimenti traumatizzante. Lanuova Tac e' destinata alla sede del Bambino Gesu' di Palidorodove si sta allestendo lo spazio ad hoc - la "base spaziale" -che la ospitera'. Con la Tac multistrato e' possibilevisualizzare in maniera dettagliata non solo gli organi internidel corpo umano, ma anche le strutture vascolari e la grandevelocita' di acquisizione dei dati (ad esempio scansioni di 16cm di un torace di un lattante vengono eseguite in 0,35secondi) consente di limitare il ricorso all'anestesia neipazienti che non riescono a rimanere fermi per il temponecessario ad eseguire questo tipo di esame. "In occasionedelle festivita' natalizie - dichiara Patrizia Grieco,presidente Enel - abbiamo deciso di sostenere un progettodestinato ad alleviare le sofferenze dei bambini e a rafforzareil legame speciale tra Enel e l'Ospedale pediatrico BambinoGesu' di Roma. Dopo la realizzazione del Reparto diDiabetologia, resa possibile grazie a Enel Cuore, siamo lietidi dare ancora una volta un contributo determinantepartecipando all'acquisto dell'AstroTac che, grazie alle suecaratteristiche, alleviera' il disturbo degli esami per ipiccoli pazienti. Il nostro futuro passa attraverso i bambinidi oggi; e' quindi essenziale sostenerli sempre, soprattutto inun momento difficile come quello della malattia". (AGI).