Sanita': nasce al Meyer il laboratorio T3Ddy

Sanita': nasce al Meyer il laboratorio T3Ddy
Meyer Firenze, T3Ddy, stampa 3D 

Firenze - La stampa 3D entra nella pratica clinica del Meyer. E lo fa con T3Ddy, il laboratorio congiunto istituito con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Universita' di Firenze, che declina la stampa 3D in modo innovativo per una serie di avanzatissimi impieghi: dalla creazione di modelli tridimensionali per migliorare l'approccio chirurgico, alla realizzazione di "gessi" davvero su misura degli arti, piu' leggeri e comodi per i bambini, all'impiego educativo e ludico grazie al carrello della "maker therapy", oltre al vasto utilizzo nella simulazione in pediatria per la formazione degli operatori. Queste alcune delle novita' della Giornata della Ricerca e dell'Innovazione dell'Ospedale pediatrico Meyer. Un appuntamento che coniuga a tutto campo l'innovazione in pediatria, puntando tanto anche sui suoi giovani, proiettati a pieno titolo nello scenario internazionale, aperti allo scambio con i migliori Centri pediatrici mondiali.
E' sotto questo profilo che la Fondazione Meyer ha presentato il bando per premiare - con criteri meritocratici - i talenti (singoli o in gruppo) dell'ospedale pediatrico fiorentino, invitati a presentare non solo progetti scientifici ad alto tasso innovativo, ma capaci di introdurre novita' anche sotto il profilo organizzativo e metodologico. Lo sforzo che viene richiesto ai giovani e' davvero quello di andare "in orbita", oltre i confini dell'Italia per riportare al Meyer quanto di nuovo c'e' nei migliori centri di eccellenza mondiali. "Il mio assessorato vede con grande favore questa Giornata della ricerca e dell'innovazione, che e' perfettamente coerente con le iniziative della Regione Toscana sulla ricerca - dice l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - Sempre di piu' vogliamo puntare su ricerca e innovazione, per rispondere al meglio alle sempre crescenti esigenze e alle sfide che la sanita' ci pone, anche in un'ottica di ottimizzazione delle risorse. Vediamo con grande favore la costituzione di un board a supporto delle politiche regionali. E in tema di ricerca e innovazione, abbiamo partecipato attivamente all'ultimo bando del Ministero, e stiamo lavorando alla predisposizione di un bando regionale". (AGI)
.