Sanita': morto in sala d'attesa, archiviata indagine a Trapani

Sanita': morto in sala d'attesa, archiviata indagine a Trapani
 ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani (Asp)

Trapani - Nessun responsabile per la morte di un anziano morto nella sala d'attesa di pronto soccorso dell'ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani. E' terminata con un archiviazione del gip del tribunale di Trapani l'indagine che riguarda la morte di Pietro Colletta, imprenditore di 75 anni, di Valderice, avvenuta il 19 febbraio dello scorso anno. L'uomo mori' in serata, dopo una giornata trascorsa al nosocomio trapanese a causa di un malore accusato in mattinata mentre era alla guida della sua auto. Le sue condizioni venivano giudicate da "codice giallo" fino alla morte. Nell'immediato - in seguito all'autopsia e ad una denuncia presentata dai familiari delle vittima - fu aperto un fascicolo con l'accusa di omicidio colposo nei confronti di tre medici e dell'infermiere autore del triage (tuttora sottoposto a procedimento disciplinare dall'Asp di Trapani). L'archiviazione era stata richiesta dal pm Anna Trinchillo in seguito ai riscontri di una perizia medico legale che ha appurato come il decesso deve essere addebitato ad una morte improvvisa da "dissociazione elettromeccanica in soggetto con amiloidosi severa cardiaca". (AGI).