Sanita': Marini (Umbria), continueremo investimenti in ricerca

(AGI) - Perugia, 30 giu. - "Cio' che ci avete raccontato ciriempie d'orgoglio, soprattutto perche' sappiamo che irisultati di questo importantissimo lavoro di ricercascientifica e' a disposizione dei cittadini e di tutto ilPaese. Per questo la Regione Umbria non fara' mancare lerisorse e continuera' a sostenere la ricerca transazionale edil vostro eccellente lavoro". E' quanto affermato dallapresidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, aconclusione dei lavori della conferenza sul tema 'Trapianto dicellule staminali per il trattamento delle leucemie: risultaticlinici innovativi', cui ha partecipato insieme all'assessoreregionale alla Sanita', Luca Barberini. La

(AGI) - Perugia, 30 giu. - "Cio' che ci avete raccontato ciriempie d'orgoglio, soprattutto perche' sappiamo che irisultati di questo importantissimo lavoro di ricercascientifica e' a disposizione dei cittadini e di tutto ilPaese. Per questo la Regione Umbria non fara' mancare lerisorse e continuera' a sostenere la ricerca transazionale edil vostro eccellente lavoro". E' quanto affermato dallapresidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, aconclusione dei lavori della conferenza sul tema 'Trapianto dicellule staminali per il trattamento delle leucemie: risultaticlinici innovativi', cui ha partecipato insieme all'assessoreregionale alla Sanita', Luca Barberini. La presidente e l'assessore Barberini sono intervenutianche all'inaugurazione della "vera di pozzo" postaall'ingresso dell'ospedale di Santa Maria della Misericordia,il cui restauro e' stato finanziato dal Comitato per la vita'Daniele Chianelli'. La presidente Marini ha voluto ringraziaretutto il personale medico e delle professioni sanitarie "per illavoro di ricerca che da anni svolgete e che ha consentito diraggiungere risultati di assoluta eccellenza in Italia e nelmondo. La sanita' pubblica - ha aggiunto - e' di qualita'quando riesce a mettere a disposizione di tutto il sistema diassistenza il frutto della sapienza e della conoscenza deiricercatori. E la sfida che e' sempre di fronte a noi e' quelladi fare tesoro di questa ricerca a beneficio dei pazienti. Edin questa sfida e' fondamentale il contributo che offrono iricercatori del servizio ospedaliero pubblico e di quellodell'Universita'". Barberini ha definito "prezioso" il rapportodi collaborazione tra Regione Umbria e Universita' degli Studinell'ambito del servizio sanitario regionale: "unacollaborazione che vorrei fosse ancor piu' intensa - haaffermato Barberini - nell'interesse della sanita' pubblicaregionale. Cosi' come e' fondamentale anche la collaborazionecon tutto il mondo del volontariato". (AGI) Pg1/Sep .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it