Sanita': bilancio Gemelli, 262 ricoveri e 126 interventi giorno

(AGI)- Roma, 27 giu.- Ben 262 pazienti ricoverati, 220 persone che accedono al P...

(AGI)- Roma, 27 giu.- Ben 262 pazienti ricoverati, 220 persone che accedono al Pronto Soccorso di cui 7 codici rossi, cioe' in imminente pericolo di vita, 126 interventi chirurgici, 11 bambini nati, 9604 prestazioni ambulatoriali per pazienti non ricoverati, 4200 procedure di accettazione, 3100 pasti erogati. Sono questi i principali numeri di un giorno qualunque al Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, secondo ospedale italiano per grandezza e uno dei principali ospedali oncologici nazionali, centro di eccellenza per cure, innovazione e ricerche mediche cercate senza sosta grazie alla sinergia con gli istituti della Facolta' di Medicina e chirurgia dell'Universita' Cattolica,secondo quanto emerge dalla lettura del primo "Bilancio di Missione" della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli. Un lavoro continuo nelle 24 ore che impegna 5.188 lavoratori, di cui 975 medici e 2045 infermieri, realizzato anche con il contributo di 400 volontari di 40 associazioni non profit che offrono il loro aiuto ai malati e ai loro familiari per quelle esigenze che vanno oltre l'assistenza medico-infermieristica. Unico, comune obiettivo: curare e avere cura per tutte le persone di ogni eta' e condizione che cercano e trovano risposte ai loro bisogni di salute nell'ospedale di Monte Mario, provenienti da tutti i quartieri di Roma, o dalle province del Lazio e da tutte le regioni d'Italia e anche da paesi stranieri. Questo Bilancio non e' solo un rendiconto dell'attivita' svolta nel corso del 2015, ma e' anche una fotografia dettagliata della nuova struttura organizzativa, che sottolinea le specificita' e gli assetti con cui la Fondazione ha gia' iniziato ad affrontare la sfida del consolidamento dell'esistente e della crescita futura. Il Bilancio di Missione 2015, in 114 pagine, suddivise in 4 capitoli (Sostenibilita', Cura e Assistenza, Didattica e Ricerca, Innovazione), racconta difatti l primo anno di cammino che la Fondazione ha compiuto in un connubio indissolubile di persone e di valori: con fatti e numeri si da' evidenza al ruolo di protagonista del Gemelli -istituzione medica, di ricerca e di formazione - nello scenario sanitario non solo di Roma e del Lazio ma di tutta Italia, ai programmi di sviluppo e alle principali attivita' realizzate.(AGI)
.