Salute: Unicef, solo 51 casi polio in 2015 ma piaga va sradicata

(AGI) - Roma, 23 ott. - Mai prima nella storia dellapoliomielite ci sono stati cosi' pochi bambini in cosi' pochiPaesi che hanno contratto questo virus paralizzante, ma ilcontrasto alla malattia non puo' fermarsi fino a quando ilnumero di casi non sara' arrivato a zero. E' il messaggiolanciato dall'Unicef alla vigilia della giornata Mondialecontro la polio. "I progressi per porre fine alla polio sonoconcreti e straordinari, adesso solo in 2 Paesi al mondo ilpoliovirus selvaggio non si e' mai stato fermato, Afghanistan ePakistan", ha dichiarato Peter Crowley, responsabiledell'Unita' Anti Polio dell'Unicef.

(AGI) - Roma, 23 ott. - Mai prima nella storia dellapoliomielite ci sono stati cosi' pochi bambini in cosi' pochiPaesi che hanno contratto questo virus paralizzante, ma ilcontrasto alla malattia non puo' fermarsi fino a quando ilnumero di casi non sara' arrivato a zero. E' il messaggiolanciato dall'Unicef alla vigilia della giornata Mondialecontro la polio. "I progressi per porre fine alla polio sonoconcreti e straordinari, adesso solo in 2 Paesi al mondo ilpoliovirus selvaggio non si e' mai stato fermato, Afghanistan ePakistan", ha dichiarato Peter Crowley, responsabiledell'Unita' Anti Polio dell'Unicef. "Ma - e questo e' un grandema - fino a quando tutti i bambini, ovunque essi siano, nonsaranno immunizzati contro la polio in maniera costante eregolare, la minaccia di questa malattia continuera' adesistere. Non possiamo abbassare la guardia; dobbiamocontinuare a lavorare finche' non ci sara' un solo bambino,ovunque esso sia, che non sara' stato vaccinato". Solo 3 anni fa, in Nigeria erano presenti piu' della meta'di tutti i casi di polio nel mondo. Quest'anno, per la primavolta nella storia, la Nigeria e' riuscita ad interrompere latrasmissione del poliovirus selvaggio e il mese scorso e' statacancellata dalla lista dei paesi polio endemici. In India, dovemigliaia di bambini ogni anno rimanevano paralizzati a causadella polio, da quattro anni non si registra piu' nessun caso.Dall'inizio dell'anno, a livello globale ci sono stati solo 51casi di poliovirus selvaggio, rispetto ai 242 del 2014.Nonostante i progressi, recenti epidemie di polio derivato davaccino in paesi come la Repubblica Popolare Democratica delLaos, l'Ucraina, la Guinea e il Madagascar hanno mostrato irischi che molti paesi continuano ad affrontare a causa di unascarsa copertura delle vaccinazioni di routine. Queste epidemie- spiega l'Unicef - ricordano il bisogno fondamentale diintensificare l'impegno di rafforzare i sistemi di vaccinazionedi routine e colmare le disparita' nell'accesso dei bambinialle strutture mediche di base. I successi ottenuti sono ilrisultato di volonta' politiche e dei governi nei paesicolpiti, della grande mobilitazione e del coinvolgimento dellecomunita', del coraggio e dell'impegno di coloro che lavoranoin prima linea e degli sforzi coordinati e combinati deipartner della Global Polio Eradication Initiative -the Centrefor Disease Control and Prevention, l'Oms, il RotaryInternational, la Bill and Melinda Gates Foundation e l'Unicef.Come parte del suo impegno, l'Unicef ha distribuito 1,7miliardi di dosi di vaccino nel 2014 e ha supportato laformazione di decine di migliaia di operatori nelle comunita',da Karachi in Pakistan allo stato di Kano in Nigeria. (AGI) Gav.