Salute: scoperti geni legati a morte cardiaca improvvisa

(AGI) - Washington, 23 giu. - Un gruppo di scienziati americaniha scoperto alcuni geni associati a un fattore di rischio perla morte cardiaca improvvisa. Lo studio e' stato pubblicatosulla rivista 'Nature Genetics'. Questi geni evidenziano unruolo importante per la regolazione del calcio nel controllodella funzione cardiaca e potrebbero aiutare a sviluppare nuoveterapie. Da tempo la lunghezza di intervallo di tempo tra duepunti chiave nel ciclo elettrico cardiaco, noto comel'intervallo QT, viene utilizzato dai medici per determinare ilrischio di aritmie e di morte cardiaca improvvisa. La lunghezzadell'intervallo QT, che va da

(AGI) - Washington, 23 giu. - Un gruppo di scienziati americaniha scoperto alcuni geni associati a un fattore di rischio perla morte cardiaca improvvisa. Lo studio e' stato pubblicatosulla rivista 'Nature Genetics'. Questi geni evidenziano unruolo importante per la regolazione del calcio nel controllodella funzione cardiaca e potrebbero aiutare a sviluppare nuoveterapie. Da tempo la lunghezza di intervallo di tempo tra duepunti chiave nel ciclo elettrico cardiaco, noto comel'intervallo QT, viene utilizzato dai medici per determinare ilrischio di aritmie e di morte cardiaca improvvisa. La lunghezzadell'intervallo QT, che va da circa 0,36 secondi a 0,44 secondinegli adulti sani, e' in gran parte determinato dai proprigeni. Christopher Newton-Cheh e colleghi del MassachusettsGeneral Hospital, Boston, hanno studiato oltre 100mila personealla ricerca di geni associati con un intervallo QT lungo. Gliscienziati hanno scoperto dieci geni le cui proteine prodotte aa interagiscono con i geni che causano la sindrome del QTlungo, una malattia cardiaca spesso fatale. Inoltre, glistudiosi hanno scoperto che questi geni sono cruciali perregolare la corrente elettrica cardiaca mediante il controllodel calcio. Le interruzioni del segnale del calcio sono noteper essere coinvolti in altre forme di malattie cardiache.(AGI).