Salute: riabilitazione costante aiuta contro sclerosi multipla

(AGI) - Genova, 13 ott. - Una riabilitazione costante epersonalizzata funziona come una terapia e cambia la storiaquotidiana della sclerosi multipla. E' questo quello che haspinto l'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) aproporre al Congresso della Societa' italiana di neurologia unworkshop scientifico centrato sulla "neuro-riabilitazione" chemette al centro "la persona e le cure integrate". "In unarecente revisione della letteratura scientifica sullariabilitazione - ha evidenziato Luca Prosperinidell'Universita' La Sapienza di Roma e del DipartimentoNeurologia e Psichiatria Ospedale Sant'Andrea - sono statiindividuati 16 studi secondo i quali la riabilitazione motoriae cognitiva

(AGI) - Genova, 13 ott. - Una riabilitazione costante epersonalizzata funziona come una terapia e cambia la storiaquotidiana della sclerosi multipla. E' questo quello che haspinto l'Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) aproporre al Congresso della Societa' italiana di neurologia unworkshop scientifico centrato sulla "neuro-riabilitazione" chemette al centro "la persona e le cure integrate". "In unarecente revisione della letteratura scientifica sullariabilitazione - ha evidenziato Luca Prosperinidell'Universita' La Sapienza di Roma e del DipartimentoNeurologia e Psichiatria Ospedale Sant'Andrea - sono statiindividuati 16 studi secondo i quali la riabilitazione motoriae cognitiva innesca un cambiamento funzionale e strutturaledella plasticita' cerebrale, con una correlazione diretta traquanto una persona migliora funzionalmente dopo il trattamentoe quanto migliora anche la funzionalita' e la strutturacerebrale misurata attraverso risonanza magnetica". L'utilizzodella risonanza magnetica nella ricerca sta dunque segnando uncambio di paradigma, un salto di qualita' nella capacita' dimisurare effettivamente non solo quanto la riabilitazioneconsente di migliorare nell'uso di una mano o di una gamba, maanche il correlato cambiamento che un trattamento puo' indurrenella plasticita' del sistema nervoso centrale e nellacapacita' di ogni persona, a qualsiasi eta' e in qualsiasisituazione di disabilita' gia' acquisita, di recuperare i danniprodotti dalla sclerosi multipla. (AGI).