Salute: nuovo metodo per calcolo budget medico di famiglia

(AGI) - Roma, 30 set. - Un nuovo strumento di calcolo perpredire in modo accurato i costi di assistenza a carico deimedici di famiglia e delle rispettive autorita' sanitarieterritoriali. E' quanto sviluppato dalla Societa' Italiana diMedicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG). Il lavoro e'stato pubblicato sulla rivista internazionale Value in Healthdell'International Society for Pharmaeconomics and OutcomesResearch. "Periodicamente le autorita' sanitarie stabilisconola quota capitaria da destinare a un contesto regionale, allasingola ASL o al medico", ha spiegato Claudio Cricelli,presidente della Simg. "Ad oggi, in Italia, l'assegnazione deifondi - ha

(AGI) - Roma, 30 set. - Un nuovo strumento di calcolo perpredire in modo accurato i costi di assistenza a carico deimedici di famiglia e delle rispettive autorita' sanitarieterritoriali. E' quanto sviluppato dalla Societa' Italiana diMedicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG). Il lavoro e'stato pubblicato sulla rivista internazionale Value in Healthdell'International Society for Pharmaeconomics and OutcomesResearch. "Periodicamente le autorita' sanitarie stabilisconola quota capitaria da destinare a un contesto regionale, allasingola ASL o al medico", ha spiegato Claudio Cricelli,presidente della Simg. "Ad oggi, in Italia, l'assegnazione deifondi - ha continuato - e' definita solo sulle caratteristichedemografiche della popolazione; molte autorita' territoriali sibasano, inoltre, su sistemi pensati e validati all'estero, conparametri diversi da quelli propriamente italiani. Abbiamoindividuato un metodo affidabile, il primo tutto italiano,pensato in favore dei pazienti e sulle esigenze reali deiclinici di casa nostra". La ricerca e' stata condotta dallaSimg tramite al database di "Health Search". Sono staticonsiderati due gruppi di circa 25mila pazienti con patologieacute e croniche, registrati tra il 2008 e il 2010. Sul primogruppo e' stato sviluppato l'algoritmo, sul secondo e' statovalidato. "Il database ci ha permesso di elaborare un sistemafondato sul mondo reale e quindi immediatamente applicabile nelpanorama sanitario", ha spiegato Francesco Lapi, autore dellostudio. "Abbiamo raccolto tutti i dati clinici e la spesa diogni paziente a carico del Medico di Medicina Generale. Abbiamoquindi considerato - ha proseguito - non piu' i soli valoridemografici, ma anche la variabilita' dei costi in funzionedella co-morbosita' clinica dei pazienti in carico ad unostesso medico di medicina generale, tra provincia e provincia,ed a livello regionale. Sulla base di queste variabili, abbiamocreato un algoritmo, che ci fornisce la predizione della spesaper ogni paziente corretta quindi per la sua specificacomplessita' clinica". Il sistema e' valido e di immediataapplicazione pratica. (AGI) .