Salute: Lorenzin, per malattie rare raggiunti grandi risultati

(AGI) - Roma, 27 feb. - "Grazie ai nostri centri, ai nostrimedici e ricercatori, il nostro Paese ha raggiunto risultati digrande rilievo "per quanto riguarda le cure delle malattierare. Cosi' il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in unmessaggio inviato ai partecipanti dell'ottava edizione dellaGiornata delle malattie rare, che si svolge oggi nelle sededell'Istituto Superiore di Sanita'. "Le malattie rare - hascritto Lorenzin -, la cui prevalenza nella popolazionecomunitaria e' inferiore a 5 casi su 10 mila abitanti, sonomolto spesso caratterizzate da gravita' clinica, decorsocronico, esiti invalidanti e onerosita' del trattamento.

(AGI) - Roma, 27 feb. - "Grazie ai nostri centri, ai nostrimedici e ricercatori, il nostro Paese ha raggiunto risultati digrande rilievo "per quanto riguarda le cure delle malattierare. Cosi' il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, in unmessaggio inviato ai partecipanti dell'ottava edizione dellaGiornata delle malattie rare, che si svolge oggi nelle sededell'Istituto Superiore di Sanita'. "Le malattie rare - hascritto Lorenzin -, la cui prevalenza nella popolazionecomunitaria e' inferiore a 5 casi su 10 mila abitanti, sonomolto spesso caratterizzate da gravita' clinica, decorsocronico, esiti invalidanti e onerosita' del trattamento. Sitratta di forme morbose molto diverse tra loro accomunate daproblematiche assistenziali spesso simili, con un enorme pesoindividuale, familiare e sociale. Il tema dell'assistenza aimalati rari rappresenta pertanto un bisogno universale sia perse stessi che per le loro famiglie. Ma curare non significasolo utilizzare apparecchiature sofisticate, percorsi specialiper diagnosi e terapia, farmaci dedicati; curare - hacontinuato Lorenzin - vuol dire mettere in atto azioni disostegno alla persone e alle loro famiglie per affrontare lamalattia, vincere la paura, superare l'isolamento, integrarsicon gli altri, convivere con i disagi, la sofferenza,ladisabilita'. Il dicastero che rappresento ha sempre mostratoun'attenzione altissima verso questa tematica, nellaconsapevolezza che le malattie rare necessitano di politichespecificamente indirizzate. Frutto di questa specialesensibilita' - ha concluso il ministro - e' il piano nazionaledelle malattie rare approvato dalla Conferenza Stato Regioninella seduta del 16 ottobre scorso". (AGI).