Salute: Lorenzin, in Patto task force per prevenire piani rientro

(AGI) - Roma, 25 giu. - Il nuovo Patto della Salute prevede "lacreazione di una task force, una sorta di pronto intervento checonsenta di evitare i piani di rientro e nuove norme per questiultimi e per i commissariamenti, con regole piu' chiare esemplici che consentano alle Regioni di reagire in modo piu'dinamico alle emergenze e rendano piu' veloce la fuoriuscitadalla crisi". Lo ha annunciato il ministro della Salute,Beatrice Lorenzin, spiegando i principali contenuti del Pattodella Salute ai senatori della commissione Igiene e sanita'. Latask force, che sara' costituita in Agenas e

(AGI) - Roma, 25 giu. - Il nuovo Patto della Salute prevede "lacreazione di una task force, una sorta di pronto intervento checonsenta di evitare i piani di rientro e nuove norme per questiultimi e per i commissariamenti, con regole piu' chiare esemplici che consentano alle Regioni di reagire in modo piu'dinamico alle emergenze e rendano piu' veloce la fuoriuscitadalla crisi". Lo ha annunciato il ministro della Salute,Beatrice Lorenzin, spiegando i principali contenuti del Pattodella Salute ai senatori della commissione Igiene e sanita'. Latask force, che sara' costituita in Agenas e prevedera' lapresenza anche del Mef, ha spiegato Lorenzin, operera' grazie aun meccanismo di incrocio dei dati, provenienti da Agenas,aziende sanitarie, reparti, prescrizioni dei medici di medicinagenerale, fascicolo sanitario e farmacie, cosi' da poter"individuare gli elementi di allarme laddove si creeranno econsentire l'intervento ex ante della task force che restera'all'interno della singola azienda per il tempo necessario arisolvere la criticita', mesi e non anni - ha tenuto a chiarirein conclusione - per poi andare via". (AGI).