Salute: Lorenzin, bene Nemo, non lasciare soli pazienti fragili

(AGI) - Roma, 22 set. - "I pazienti piu' fragili, come quellicolpiti da malattie neuromuscolari, non devono essere lasciatisoli". E' quanto scrive il ministro della Salute, BeatriceLorenzin, nel messaggio inviato al policlinico Gemelli di Romain occasione dell'inaugurazione del centro Nemo per la curadella Sla e delle altre malattie neuromuscolari. "Insieme aNemo abbiamo una grande ambizione: arrivare, un domani nontroppo lontano, ad avere anche per le malattie neuromuscolaritrattamenti definitivi, efficaci e sicuri, oltre che acquisireuna maggiore capacita' di fare diagnosi precoci e per saperformulare prognosi attendibili", continua Lorenzin,concludendo: "sappiamo che

(AGI) - Roma, 22 set. - "I pazienti piu' fragili, come quellicolpiti da malattie neuromuscolari, non devono essere lasciatisoli". E' quanto scrive il ministro della Salute, BeatriceLorenzin, nel messaggio inviato al policlinico Gemelli di Romain occasione dell'inaugurazione del centro Nemo per la curadella Sla e delle altre malattie neuromuscolari. "Insieme aNemo abbiamo una grande ambizione: arrivare, un domani nontroppo lontano, ad avere anche per le malattie neuromuscolaritrattamenti definitivi, efficaci e sicuri, oltre che acquisireuna maggiore capacita' di fare diagnosi precoci e per saperformulare prognosi attendibili", continua Lorenzin,concludendo: "sappiamo che non esistono scorciatoie lungo lastrada della scienza", ma "sappiamo che i pazienti piu' fragilinon devono essere lasciati soli" e "sappiamo che in Italiaabbiamo professionisti dal talento straordinario e che dopotanto lavoro ce la faremo". (AGI).