Salute: Lorenzin a ministri Ue, via disuguaglianze terapia dolore

(AGI) - Milano, 22 set. - "E' di fondamentale importanza che sigarantisca l'accesso alla terapia del dolore e a tutti ifarmaci attualmente disponibili ed essenziali necessari per leCure Palliative e per la Terapia del dolore con particolareattenzione ai farmaci oppioidi, per ridurre le disuguaglianzesanitarie esistenti tra regioni e tra Stati membri dell'Uenell'ambito della equita' del diritto alla salute". E'l'appello rivolto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzinai colleghi europei, nel discorso di apertura del meetinginformale dei ministri della Salute dell'Ue in corso a Milano,presieduto proprio da Lorenzin in qualita' di Presidente

(AGI) - Milano, 22 set. - "E' di fondamentale importanza che sigarantisca l'accesso alla terapia del dolore e a tutti ifarmaci attualmente disponibili ed essenziali necessari per leCure Palliative e per la Terapia del dolore con particolareattenzione ai farmaci oppioidi, per ridurre le disuguaglianzesanitarie esistenti tra regioni e tra Stati membri dell'Uenell'ambito della equita' del diritto alla salute". E'l'appello rivolto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzinai colleghi europei, nel discorso di apertura del meetinginformale dei ministri della Salute dell'Ue in corso a Milano,presieduto proprio da Lorenzin in qualita' di Presidente diturno del Consiglio Salute dell'Unione europea. Una due giorniper confrontarsi sui temi piu' di attualita' della sanita'continentale, dalla prevenzione ai tumori, da Ebola alle curepalliative, tema quest'ultimo al centro della prima sessione dilavori. Tra le proposte della presidenza italiana elencate dalministro Lorenzin, "favorire l'inclusione delle Cure Palliativee della Terapia del dolore, anche in ambito pediatrico, comeparte integrante nella formazione 'undergraduate' dei medici edi tutti gli operatori sanitari, e nella formazionespecialistica per i professionisti che operano in modocontinuativo in questo tipo di cure" e "rafforzare la ricercasulla terapia del dolore e quella sulle cure palliative comepriorita' nel programma quadro dell'Ue Horizon 2020, nel TerzoProgramma sulla salute, e nei programmi di ricerca equivalentia livello nazionale ed europeo". Inoltre, il ministro haproposto anche di "sostenere gli Stati membri nello sviluppo didatabase utili per l'analisi di indicatori di struttura,processo e risultato, con l'obiettivo di monitorare ilfunzionamento delle reti nazionali di cure palliative e diquelle di terapia del dolore, anche per quanto riguardal'ambito pediatrico", oltre a "favorire lo sviluppo di una ReteEuropea di monitoraggio dello sviluppo delle Reti di CurePalliative e di quelle di Terapia del dolore". Infine, Lorenzinpropone ai ministri "di istituire due giornate ufficialieuropee, la prima dedicata alla lotta al dolore, o piu' ingenerale sui diritti del paziente, e la seconda alle CurePalliative, con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinionepubblica e gli stakeholder istituzionali al diritto di accederealle cure palliative per tutti i malati affetti da qualunquepatologia cronico-degenerativa in fase avanzata o terminale, aldiritto di essere curati ed assistiti in modo competente ed aveder garantita la propria dignita' fino alle fasi ultime dellavita". (AGI) .