Salute: Lorenzin a ministri G7, combattere antibioticoresistenza

(AGI) - Roma, 8 ott. - Combattere contro il fenomeno dellaresistenza agli antibiotici, che a causa del consumo esageratodi questi farmaci prescritti inappropriatamente sta creando intutto il mondo occidentale, e non solo, gravi problemi sanitarie migliaia di morti. E' l'appello del ministro della SaluteBeatrice Lorenzin al G7 dei ministri della Salute in corso aBerlino. "In Italia, stiamo combattendo questo fenomeno sia sulfronte umano che veterinario", ha spiegato Lorenzin, aicolleghi europei, americani, canadesi, giapponesi e aldirettore generale dell'Organizzazione mondiale della sanita',Margaret Chan: "sin dalla istituzione del ministero dellaSalute si segue

(AGI) - Roma, 8 ott. - Combattere contro il fenomeno dellaresistenza agli antibiotici, che a causa del consumo esageratodi questi farmaci prescritti inappropriatamente sta creando intutto il mondo occidentale, e non solo, gravi problemi sanitarie migliaia di morti. E' l'appello del ministro della SaluteBeatrice Lorenzin al G7 dei ministri della Salute in corso aBerlino. "In Italia, stiamo combattendo questo fenomeno sia sulfronte umano che veterinario", ha spiegato Lorenzin, aicolleghi europei, americani, canadesi, giapponesi e aldirettore generale dell'Organizzazione mondiale della sanita',Margaret Chan: "sin dalla istituzione del ministero dellaSalute si segue un approccio 'one health' che tiene unitisanita' veterinaria, sicurezza alimentare, e la salute umana.Attraverso un approccio combinato si raggiungono ottimirisultati sulla salute unana conw confermato dai test dilaboratorio. La lotta all'antibiotico redistenza e' uno degliobiettivi che perseguiamo con fermezza - ha ribadito Lorenzin -e, come ricorderete, nel semestre a guida italiana della Ue?siamo arrivati a conclusioni importanti sulla sucurezza delpaziente e la lotta alla resistenza agli antibiotici". "Molto va ancora fatto, bisogna valorizzare il ruolo deiveterinari per poter controllare cosa viene somministrato aglianimali e avere certezza nelle prescrizioni". Il temadell'appropriatezza delle prescrizioni, ha ricordato ilministro, e' all'ordine del giorno in Italia ma anche nel restodel mondo. I ministri del G7 hanno insistito sulla necessita'di impedire un uso incontrollato dei farmaci, sia per lepersone che per gli animali". "Dobbiamo anche lavorare perincentivare le vaccinazioni e le nuove terapie - ha aggiuntoLorenzin - cosi' come le pratiche di igiene, spingere laricerca a studiare lo sviluppo di nuovi antibiotici, farmacimeno remunerativi di quelli innovativi e biologici, innovativie immunologici, ma di cui abbiamo bisogno. Bisogna trovarestrade nuove per spingere la ricerca e trovare investimenti,usando strumenti misti, partnership pubblico-private, crearefondi dedicati, agire su base nazionale e transnazionale. Tuttiinsieme dobbiamo discutere e trovare soluzioni". Domani il G7si concentrera' sulla gestione delle emergenze sanitarieglobali, sulle lezioni apprese con Ebola, sul ruolo di Onu eOms nelle emergenze sanitarie. (AGI) Red/Rap .