Salute: Irccs Galeazzi, nuove prospettive per rigenerazione ossea

(AGI) - Milano, 2 dic. - Passi avanti nella ricerca: e' insperimentazione un metodo per riprodurre il processo diformazione dell'osso, cosi' come avviene in fase embrionale(ossificazione endocondrale). Il lavoro che apre una nuovafrontiera sulla rigenerazione ossea e che annovera tra gliautori il dottor Celeste Scotti dell'IRCCS Istituto OrtopedicoGaleazzi (Gruppo Ospedaliero San Donato) e' stato pubblicatodalla prestigiosa rivista americana PNAS (Proceedings of theNational Academy of Sciences of the United States of America).Il dottor Celeste Scotti, ricercatore ed ortopedicodell'E'quipe Universitaria di Ortopedia Rigenerativa eRicostruttiva (EUORR) dell'IRCCS Galeazzi, in collaborazionecon il

(AGI) - Milano, 2 dic. - Passi avanti nella ricerca: e' insperimentazione un metodo per riprodurre il processo diformazione dell'osso, cosi' come avviene in fase embrionale(ossificazione endocondrale). Il lavoro che apre una nuovafrontiera sulla rigenerazione ossea e che annovera tra gliautori il dottor Celeste Scotti dell'IRCCS Istituto OrtopedicoGaleazzi (Gruppo Ospedaliero San Donato) e' stato pubblicatodalla prestigiosa rivista americana PNAS (Proceedings of theNational Academy of Sciences of the United States of America).Il dottor Celeste Scotti, ricercatore ed ortopedicodell'E'quipe Universitaria di Ortopedia Rigenerativa eRicostruttiva (EUORR) dell'IRCCS Galeazzi, in collaborazionecon il laboratorio di Tissue Engineering dell'OspedaleUniversitario di Basilea diretto dal professor Ivan Martin, hacondotto una ricerca che ha portato allo sviluppo di un metodo,attualmente in sperimentazione, per riprodurre il processo diformazione dell'osso, cosi' come avviene in fase embrionale.Il primo passaggio e' costituito dal prelievo di cellulestaminali dal midollo osseo di un soggetto adulto: tali cellulevengono processate, geneticamente modificate e utilizzate pergenerare un tessuto che viene poi devitalizzato - mediantel'utilizzo di un "gene suicida" - affinche' si crei un tessutoche e' possibile conservare e utilizzare anche in tempidiversi. Il tessuto cosi' ottenuto puo' essere impiegato insala operatoria, in quei pazienti che hanno un deficit osseodovuto a malattie o traumi. Una volta impiantato e', infatti,in grado di dare vita al processo di rigenerazione grazie ai"segnali" in esso contenuti, che permettono di ripercorrere lefasi dello sviluppo embrionale e della naturale riparazionedell'osso. Questo studio, che ha gia' dato ottimi risultatinelle prime sperimentazioni e che rappresenta una potenzialefutura opportunita' per i pazienti, consente di ricreare unosso funzionalmente uguale all'originale e di superare i limitidei sostituti ossei utilizzati tradizionalmente. La scopertaapre all'impiego di questa metodica in diversi campi,dall'ortopedia all'odontoiatria, dalla neurochirurgia allachirurgia maxillo-facciale.(AGI) Red/Cre (Segue) 11:23, Marted? 2 Dicembre 2014 AGI Globale Cronaca cod.R010149 1254 car. Salute: Irccs Galeazzi, nuove prospettive per rigenerazioneossea (3)(AGI) - Milano, 2 dic. - "Lavoriamo a questo progetto dal 2008"sostiene il dottor Celeste Scotti "questo studio, che segue adaltri due pubblicati a partire dal 2010 sempre su PNAS,rappresenta il primo passo verso l'applicazione di questametodica innovativa. Mentre nei primi due lavori abbiamovalidato il concetto di "Developmental Engineering" (rigenerareun tessuto secondo i processi dello sviluppo), in questo studioci siamo concentrati su come rendere la metodica applicabilenella pratica clinica. Infatti e' gia' in corso unacollaborazione tra l'Ospedale Universitario di Basilea el'Istituto Ortopedico Galeazzi per il perfezionamento dellaprocedura. Possiamo ipotizzare una sperimentazione clinica incirca 4-5 anni." L'Istituto Ortopedico Galeazzi fa parte delGruppo Ospedaliero San Donato. Dal 2001 il Galeazzi e' il primoospedale ortopedico della Lombardia sia per numero di ricoveriche interventi chirurgici effettuati. Nell'anno 2006 ilGaleazzi ha ottenuto dal Ministero della Salute, il prestigiosoriconoscimento di IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura aCarattere Scientifico) per la ricerca nell'ambito delleMalattie dell'apparato locomotore.(AGI) .