Salute: De Biasi, con Patto miglior collaborazione Stato-Regioni

(AGI) - Roma, 26 giu. - Il Patto della Salute, chiuso oggi dalministero della Salute, Mef e commissione degli assessori allaSalute delle Regioni, "e' un documento di grande importanza checi consentira' di lavorare meglio, di avere una collaborazionemigliore tra lo Stato e le Regioni, che e' stato uno dei grandiproblemi degli ultimi anni, e che, soprattutto, riuscira' arazionalizzare le risorse e contemporaneamente a fareinvestimenti nuovi nel campo della sanita'". Lo ha affermato lapresidente della commissione Igiene e sanita' del Senato,Emilia Grazia De Biasi, uscendo dall'audizione nel corso dellaquale il ministro

(AGI) - Roma, 26 giu. - Il Patto della Salute, chiuso oggi dalministero della Salute, Mef e commissione degli assessori allaSalute delle Regioni, "e' un documento di grande importanza checi consentira' di lavorare meglio, di avere una collaborazionemigliore tra lo Stato e le Regioni, che e' stato uno dei grandiproblemi degli ultimi anni, e che, soprattutto, riuscira' arazionalizzare le risorse e contemporaneamente a fareinvestimenti nuovi nel campo della sanita'". Lo ha affermato lapresidente della commissione Igiene e sanita' del Senato,Emilia Grazia De Biasi, uscendo dall'audizione nel corso dellaquale il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, haillustrato i punti principali del testo. "Leggeremo neldettaglio il documento - ha aggiunto De Biasi - ma mi pare cheil lavoro sia buono, adesso vediamo di applicarlo ancheperche', successivamente - ha ricordato in conclusione - cisara' la riforma del titolo V della Costituzione". (AGI).