Salute: arriva in Italia la Neuropelveologia contro endometriosi

(AGI) - Milano, 16 giu. - La Fondazione di Ricerca e CuraGiovanni Paolo II porta in Italia la Neuropelveologia, unametodica innovativa per curare le patologie del piccolo bacino,come l'endometriosi. Quest'ultima e' una patologia che provocadolore pelvico cronico e peggiora la qualita' della vita dicirca 9 milioni di giovani donne in Europa, sino a diventareuna vera e propria causa di invalidita' personale eprofessionale. Per curare questa patologia e' stata sviluppata negliultimi anni in Svizzera da Marc Possover, direttore medico delNeuropelveology Center di Zurigo, la "Neuropelveologia",metodica innovativa per curare condizioni quali l'endometriosi

(AGI) - Milano, 16 giu. - La Fondazione di Ricerca e CuraGiovanni Paolo II porta in Italia la Neuropelveologia, unametodica innovativa per curare le patologie del piccolo bacino,come l'endometriosi. Quest'ultima e' una patologia che provocadolore pelvico cronico e peggiora la qualita' della vita dicirca 9 milioni di giovani donne in Europa, sino a diventareuna vera e propria causa di invalidita' personale eprofessionale. Per curare questa patologia e' stata sviluppata negliultimi anni in Svizzera da Marc Possover, direttore medico delNeuropelveology Center di Zurigo, la "Neuropelveologia",metodica innovativa per curare condizioni quali l'endometriosipelvica profonda e patologie che possono influenzare i nervidel piccolo bacino causando dolore pelvico. A portarla per laprima volta in Italia e' stato Vito Chiantera, direttoredell'Unita' operativa di Ginecologia della Fondazione diRicerca e Cura "Giovanni Paolo II" di Campobasso, e allievo diPossover. Di questa nuova metodica si e' discusso aldipartimento di Ginecologia della Fondazione in occasione diuna giornata monotematica alla presenza dei massimi espertiinternazionali per discutere della patologia endometriosica edella sua terapia nelle forme piu' avanzate. L'obiettivo che siprefigge Chiantera, tra i massimi esperti in Italia e in Europanelle tecniche mini-invasive in chirurgia ginecologica, e'quello di portare ad una completa "restituito ad integrum" ditutte le funzioni sessuali, vescicali e intestinali, risolvendoil dolore pelvico neuropatico e preservando anche negliinterventi chirurgici piu' demolitivi di endometriosi profondai nervi della pelvi. (AGI) (AGI) - Milano, 16 giu. - "Questapatologia a ha detto Chiantera - colpisce quasi 9 milioni digiovani donne in Europa, la cui qualita' della vita peggiorasignificativamente fino a sfociare nei casi estremi ad unatotale impossibilita' di eseguire le attivita' lavorativequotidiane. Il ritardo tipico di diagnosi per questa patologiae' di 9 anni, tempo in cui queste pazienti sono per lo piu'trattati con cure mediche quasi sempre inefficaci o trattamentodei soli sintomi senza risolvere ab origine la causa della lorocondizione". Il bacino pelvico contiene non solo diversi organiquali la vescica, il retto ed organi sessuali, ma anche plessinervosi la cui lesione puo' portare a disturbi delle funzioniintestinali, urinarie e sessuali, difficolta' nel movimentodegli arti inferiori, dolore neuropatico come la sciatica(dolore al gluteo e la gamba verso il basso fino alle dita deipiedi), vulvodinia (dolore alle parti esterne dei genitalinelle donne), vaginodinia (dolore nella vagina), dolore nellaregione del nervo pudendo, dolore al basso ventre (dolorepelvico) e dolore allo svuotamento della vescica. (AGI) Red/Eli.