Ricercatori: Nicolais (Cnr), in Italia solo 4 ogni 1000 occupati

(AGI) - Lecce, 7 mag.- "In Italia e' necessario un Pianostraordinario di assunzione dei ricercatori, perche' ne abbiamoun numero bassissimo rispetto all'Europa", lo ha dichiarato ilpresidente del Consiglio nazionale delle ricerche LuigiNicolais, a margine dell'inaugurazione del Polo dellenanotecnologie di Lecce. "Ho insistito su questo punto con ilGoverno attuale, ma anche con quelli precedenti - ha precisatoNicolais - perche' in Italia abbiamo 4 ricercatori su 1.000occupati mentre la media europea e' 7, i tedeschi hannosuperato 8, nel Nord Europa addirittura si e' arrivati a 17"."Nel Cnr per esempio - ha proseguito

(AGI) - Lecce, 7 mag.- "In Italia e' necessario un Pianostraordinario di assunzione dei ricercatori, perche' ne abbiamoun numero bassissimo rispetto all'Europa", lo ha dichiarato ilpresidente del Consiglio nazionale delle ricerche LuigiNicolais, a margine dell'inaugurazione del Polo dellenanotecnologie di Lecce. "Ho insistito su questo punto con ilGoverno attuale, ma anche con quelli precedenti - ha precisatoNicolais - perche' in Italia abbiamo 4 ricercatori su 1.000occupati mentre la media europea e' 7, i tedeschi hannosuperato 8, nel Nord Europa addirittura si e' arrivati a 17"."Nel Cnr per esempio - ha proseguito Nicolais - abbiamo 8.000ricercatori a tempo indeterminato ma anche 3.000 a tempodeterminato, che sono bravi come gli altri. Non chiediamo unastabilizzazione ma l'opportunita'? di farli partecipare a unconcorso, affinche' siano valutati per quello che valgono.Siamo certi che questo aiuterebbe fortemente le nostrestrutture di ricerca".(AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it