Ricerca: via a lavori per telescopio dedicato ad astronomia gamma

(AGI) - Roma, 9 ott. - Sara' presente anche il neo premio NobelTakaaki Kajita alla cerimonia della posa della prima pietra delprimo Large Size Telescope (Lst) del Cherenkov Telescope Array(Cta) Nord, una delle due strutture che costituirannol'osservatorio per astronomia gamma piu' grande mai realizzatoal mondo. L'evento si svolgera' nel pomeriggio all'osservatoriodi Roque de los Muchachos (Orm) dell'Instituto de Astrofisicade Canarias (Iac), a 2200 metri sopra il livello del mare,sull'isola di La Palma nell'arcipelago spagnolo delle Canarie.L'ORM ospitera' Cta Nord, mentre il sito prescelto per lacostruzione di Cta Sud, nell'emisfero australe,

(AGI) - Roma, 9 ott. - Sara' presente anche il neo premio NobelTakaaki Kajita alla cerimonia della posa della prima pietra delprimo Large Size Telescope (Lst) del Cherenkov Telescope Array(Cta) Nord, una delle due strutture che costituirannol'osservatorio per astronomia gamma piu' grande mai realizzatoal mondo. L'evento si svolgera' nel pomeriggio all'osservatoriodi Roque de los Muchachos (Orm) dell'Instituto de Astrofisicade Canarias (Iac), a 2200 metri sopra il livello del mare,sull'isola di La Palma nell'arcipelago spagnolo delle Canarie.L'ORM ospitera' Cta Nord, mentre il sito prescelto per lacostruzione di Cta Sud, nell'emisfero australe, e' lo EuropeanSouthern Observatory (Eso) a Paranal, in Cile. Il progetto Cta, cui l'Italia partecipa con IstitutoNazionale di Astrofisica (Inaf), l'Istituto Nazionale di FisicaNucleare (Infn) e un consorzio di universita' guidatodall'Universita' di Padova, prevede la realizzazione di oltre100 telescopi di nuova generazione dedicati allo studio deiraggi gamma, cioe' allo studio dei fotoni di alta e altissimaenergia, di origine galattica ed extragalattica, che riesconoad arrivare sul nostro pianeta. Quando i fotoni penetranonell'atmosfera terrestre interagiscono con gli atomi dellastessa atmosfera, decadendo ed emettendo altre particelle. Aloro volta queste, viaggiando a una velocita' maggiore diquella della luce nell'aria, emettono una flebile lucebluastra, chiamata luce Cherenkov, un fenomeno analogo al"bang" supersonico. I telescopi di cui sara' dotato Cta, enormispecchi parabolici, avranno il difficile compito di "catturare"questa debole luce. Grazie poi alla analisi dei dati, iricercatori saranno in grado di risalire alle sorgenti cosmichedei fotoni primari e quindi di portarci a una maggiorecomprensione delle grandi questioni ancora aperte cheriguardano il nostro universo, in particolare la natura dellamateria oscura. Cta sara' equipaggiato con tre tipologie dispecchi parabolici per la rivelazione della luce Cherenkov, chesaranno i suoi occhi ipertecnoloigici: i Large Size Telescope(Lst) con un diametro di 23 metri, i Medium Size Telescope(Mst) con un diametro di 12 metri e i Small Size Telescope(Sst), con un diametro di 6 metri. Il progetto prevede lacostruzione di quattro Lst nell'osservatorio Nord e altriquattro nel sito dell'emisfero Sud. Gli LST sono i telescopinella cui realizzazione e' maggiormente impegnato l'Infn. (AGI).