Ricerca: Pisa, nasce scuola estiva internazionale di robotica

Ricerca: Pisa, nasce scuola estiva internazionale di robotica
Ronda BioRobotica Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa 

Pisa - Come regolare la circolazione delle auto senza pilota, o di quella dei droni? E qual e' l'etica che deve ispirare e regolare il mondo dei robot e quello delle intelligenze artificiale? Sono questi i principali argomenti di ricerca e di studio della prima scuola estiva internazionale "The regulation of robotics in Europe: legal, ethical and economic implications", promossa in Italia su questi temi, dalla Santa Anna di Pisa grazie a un progetto formativo "Jean Monnet", finanziato dalla Commissione europea con il programma Erasmus.
La summer school si tiene tra lunedi' 11 e sabato 16 luglio alla Scuola Superiore Sant'Anna. Tra i partecipanti alla cerimonia di inaugurazione si segnalano la parlamentare europea Mady Delvaux-Stehres, come presidente della Commissione europea sulla regolazione della robotica e sull'intelligenza artificiale; l'analista politico del Parlamento europeo Mihalis Kritikos; la parlamentare Italiana e docente di Biorobotica alla Sant'Anna Maria Chiara Carrozza; il business development manager - Comau S.p.A. Arturo Baroncelli; l'amministratore delegato della spinoff Scienzia Machinale, Renzo Valleggi; il professore di Biorobotica alla Scuola Superiore Sant'Anna Fabio Bonsignorio; la rappresentante dell'industria tedesca Kuka Gmbh, Nadine Bender. La cerimonia di inaugurazione e' coordinata dal ricercatore in diritto privato Andrea Bertolini, coordinatore di questa iniziativa di formazione. Le lezioni prevedono il coinvolgimento di docenti degli Istituti di BioRobotica,Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo),Management della Scuola Superiore Sant'Anna e di alcuni tra i maggiori esperti europei in materia di regolazione della robotica. L'obiettivo e' fornire un'ampia prospettiva sulle implicazioni giuridiche, etiche, economiche della robotica, grazie alla scelta di un corpo docente di carattere interdisciplinare, che comprende ingegneri, filosofi, giuristi, economisti. (AGI)