Ricerca: dal 22 al 26 torna la Settimana della Scienza

(AGI) - Roma, 12 set. - Torna dal prossimo 22 settembre, laSettimana della Scienza il grande evento che da ormai nove anniporta la scienza ed i ricercatori tra i cittadini, i giovani,gli studenti. Un'iniziativa che ha riscosso un successocrescente, coinvolgendo decine di migliaia di persone suigrandi temi della ricerca e del futuro. La settimana dellaScienza culminera' il 26 settembre con la Notte Europea deiRicercatori. Quest'anno sono 150 gli eventi in programma pensati per unpubblico di tutte le eta': bambini, giovani, famiglie, scuole eprofessionisti specializzati, saranno coinvolti in numeroseattivita' volte a

(AGI) - Roma, 12 set. - Torna dal prossimo 22 settembre, laSettimana della Scienza il grande evento che da ormai nove anniporta la scienza ed i ricercatori tra i cittadini, i giovani,gli studenti. Un'iniziativa che ha riscosso un successocrescente, coinvolgendo decine di migliaia di persone suigrandi temi della ricerca e del futuro. La settimana dellaScienza culminera' il 26 settembre con la Notte Europea deiRicercatori. Quest'anno sono 150 gli eventi in programma pensati per unpubblico di tutte le eta': bambini, giovani, famiglie, scuole eprofessionisti specializzati, saranno coinvolti in numeroseattivita' volte a promuovere la ricerca scientifica. Lamanifestazione sara' dedicata alla "Sostenibilita'", argomentoampio e senza dubbio impegnativo, che coinvolge esigenzesociali, sviluppo economico, questioni ambientali, buongoverno. Un tema che riveste particolare significato per iricercatori il cui lavoro e' la costante ricerca di principi esoluzioni fondamentali per risolvere le sfide sociali delfuturo. Il ricercatore e' chiamato a contribuire a costruiregli strumenti che potranno rendere sostenibile il futuro."Negli ultimi tempi si e' sentito parlare spesso d'Europa: lesue pressanti richieste, la nostra incapacita' di far tornarein Italia i fondi investiti, del ruolo da gregario dell'Italianelle decisioni importanti, dimenticandoci spesso di dare ilgiusto rilievo alle nostre capacita' e all'importanza dellaricerca italiana in Europa. L'Europa e' condivisione,opportunita' di crescita e sviluppo. La Notte Europea deiRicercatori organizzata da Frascati Scienza, si e' classificataprima nei progetti presentati da tutti gli stati membri,firmando il primo contratto del nuovo programma difinanziamento - Horizon 2020 - che nei prossimi sette annifinanziera' con oltre ottanta miliardi di euro progetti diricerca e innovazione. Cosi' come gli altri quattro progettiitaliani finanziati, abbiamo saputo mostrare l'eccellenza dellenostre realta' scientifiche e di quanto sia fondamentalecondividere con il pubblico questo importante patrimonio. E'fondamentale che proprio in coincidenza del semestre italianodi conduzione del parlamento europeo, tutti possano avvicinarsie condividere quelle tematiche alle quali l'Europa stadedicando non solo risorse finanziarie, ma anche spazi einteresse, godendosi una settimana di scienza e intrattenimentoper tutti i gusti ed eta'." dichiara il Presidente di FrascatiScienza, Giovanni Mazzitelli. (AGI) red/Pgi .