Così un'app ti trasforma in sentinella anticensura

Si chiama 'Ooniprobe' ed è stata creata dall'Open Observatory of Network Interference, insieme a sviluppatori italiani

Così un'app ti trasforma in sentinella anticensura
 Smartphone pc internet hacker virus (Afp)

La connessione internet che state usando è censurata o rallentata? Per saperlo, ora, è più facile. Basta scaricare un'app e si diventa una specie di 'antenna' anticensura sul territorio. A raccontare la storia è La Stampa che presenta 'Ooniprobe', realizzata dal progetto Tor (autore dell'omonimo browser che consente di navigare in anonimato), con il contributo di sviluppatori italiani e del centro Nexa del Politecnico di Torino. 

 

 

Sviluppare una rete di sonde anticensura nel mondo

L'obiettivo non è solo aumentare la consapevolezza degli utenti rispetto al possibile intervento del governo o del fornitore di connettività, ma anche monitorare lo stato di salute della Rete nel mondo. Il progetto Ooni, Open Observatory of Network Interference, è nato alcuni anni fa per individuare casi di censura, sorveglianza e manipolazione del traffico su internet. 

Da lì sono scaturiti software liberi per testare la rete, ma il balzo in avanti è l'arrivo dell'app che permette una partecipazione da parte degli utenti molto più facile e diffusa. In questo modo, si viene a creare una rete di 'sonde' sparse per il mondo che verificano la rete e inviano i risultati ai ricercatori. Come ha sottolineato lo stesso Osservatorio su Twitter, nel primo giorno di distribuzione dell'app, test sono stati eseguiti in 126 Paesi nel mondo.