Ogm: verso possibile accordo Ue su divieti nazionali

(AGI) - Bruxelles, 3 dic. - Le istituzioni europee dovrebberoriuscire a chiudere un accordo questa notte sulla controversavicenda del divieto degli organismi geneticamente modificatinei paesi europei che non vogliono coltivarli nei propriterritori. Il ministro per l'ambiente, Gian Luca Galletti,sara' da stasera a Bruxelles per porre il sigillo finale su unatrattativa che va avanti da anni. Restano tuttavia ancora delleincognite, e tra i dilomatici europei circola anche lapossibile data di una nuova riunione il 15 dicembre. Ad oggi restavano aperte tre principali questioni, di cuiuna sembra risolta e altre due dovranno trovare

(AGI) - Bruxelles, 3 dic. - Le istituzioni europee dovrebberoriuscire a chiudere un accordo questa notte sulla controversavicenda del divieto degli organismi geneticamente modificatinei paesi europei che non vogliono coltivarli nei propriterritori. Il ministro per l'ambiente, Gian Luca Galletti,sara' da stasera a Bruxelles per porre il sigillo finale su unatrattativa che va avanti da anni. Restano tuttavia ancora delleincognite, e tra i dilomatici europei circola anche lapossibile data di una nuova riunione il 15 dicembre. Ad oggi restavano aperte tre principali questioni, di cuiuna sembra risolta e altre due dovranno trovare una soluzioneentro questa notte. La questione chiusa e' quella sulcoinvolgimento delle aziende biotech nella procedura per ildivieto degli Ogm in uno specifico paese. La linea che sarebbeprevalsa, secondo una fonte diplomatica, e' quella delcoinvogimento opzionale dei giganti del biotech, e non inveceobbligatorio, come era stato proposto da alcuni paesicapitanati dalla Gran Bretagna. Le due questioni aperteriguardano l'imposizione di un divieto specifico per singoloOgm, come voluto da molti stati, oppure l'imposizione di undivieto nazionale valido per gruppi di Ogm o per tutti gli Ogm,ipotesi sostenuta dal Parlamento europeo. Le lobby degli Ogmfavoriscono ovviamente la prima opzione. Gli ambientalisti, laseconda. Infine, si dovra' decidere se il divieto agli Ogmpotra' essere imposto per ragioni ambientali, come vuole ilParlamento Ue, o solo per ragioni di altra natura. Nell'ultimocaso sarebbe piu' difficile da un punto di vista legale vietareun Ogm, a causa delle regole del mercato interno Ue. (AGI)Bxy/Pit