Nobel Chimica: esperto,da vincitori aperta strada editing genetico

(AGI) - Roma, 7 ott. - "Le scoperte di Tomas Lindahl, PaulModrich e Aziz Sancar hanno aperto la strada all'utilizzodell''editing genetico' per il trattamento di alcune malattiegenetiche e di molti tipi di cancro". Lo ha spiegato all'AGI ilgenetista Giuseppe Novelli, rettore dell'Universita' TorVergata di Roma, commentando i vincitori del premio Nobel perla Chimica del 2015. "Gli studi dei nuovi Nobel, specie quelli di Tomas Lindahl,hanno permesso negli anni '70 di comprendere un meccanismofondamentale che ci ha permesso di sopravvivere sulla Terra",ha detto Novelli. "Prima delle straordinarie intuizioni dei 3scienziati -

(AGI) - Roma, 7 ott. - "Le scoperte di Tomas Lindahl, PaulModrich e Aziz Sancar hanno aperto la strada all'utilizzodell''editing genetico' per il trattamento di alcune malattiegenetiche e di molti tipi di cancro". Lo ha spiegato all'AGI ilgenetista Giuseppe Novelli, rettore dell'Universita' TorVergata di Roma, commentando i vincitori del premio Nobel perla Chimica del 2015. "Gli studi dei nuovi Nobel, specie quelli di Tomas Lindahl,hanno permesso negli anni '70 di comprendere un meccanismofondamentale che ci ha permesso di sopravvivere sulla Terra",ha detto Novelli. "Prima delle straordinarie intuizioni dei 3scienziati - ha proseguito - si credeva che il Dna fossestabile e immutabile. In realta' non e' cosi'. Ogni giorno ilnostro Dna viene danneggiato dall'esterno, ad esempio tramitele radiazioni ultraviolette, e dall'interno durante ladivisione cellulare. Le sole radiazioni UV causano 500miladanni al Dna ogni giorno. Per sopravvivere quindi ci siamoevoluti sviluppando oltre centinaia di meccanismi diriparazione del Dna. Quelli scoperti dai nuovi Nobel sonoquelli fondamentali che dimostrano quanto il corpo umano siauna macchina perfetta ed efficiente". Dalla comprensione diquesti meccanismi oggi si stanno studiando nuovi approcci percorreggere i "difetti" alla base di molte malattie. "E' ai trescienziati che si deve lo sviluppo dell'editing genetico, unatecnica che ci consente di 'tagliare' ' i difetti genetici allabase di alcune malattie e 'incollare' la sequenza di Dnacorretta", ha sottolineato Novelli. "CRISPR e' una di questetecniche promettenti che, in futuro, si spera ci aiutera' aeliminare con delle 'forbici molecolari' malattie genetiche,come l'anemia di Fanconi e lo xeroderma pigmentoso, e alcunitipi di tumore, come il melanoma", ha concluso il genetista.(AGI) Red/mld i'.