Navigare rende la vacanza low cost - VIDEO

Da SkyScanner a AirBnB, guida alle migliori app per risparmiare sui viaggi

Navigare rende la vacanza low cost - VIDEO
app per organizzare viaggi 

Roma - Le ferie estive si avvicinano e per molti è arrivato il momento di organizzare le vacanze, sempre più spesso con lo smartphone, diventato l'alleato più prezioso per cogliere al volo offerte e occasioni. Per districarsi tra le varie app gratuite arriva ora una guida messa a punto da Hiroshi Fusillo, esperto di Tecnologici.net. Ecco i suoi consigli per chi si appresta a tuffarsi nella Rete per regalarsi un'estate da sogno: 

 

 

 

Le migliori app per risparmiare sui voli
SkyScanner
è una app di ricerca di voli tra le più utilizzate, che offre delle funzionalità utili soprattutto per coloro che non hanno particolari vincoli sulla scelta della meta e del periodo, e disponibili ad adattarsi ad eventuali offerte. Potete infatti scegliere di non indicare una meta specifica, impostando "Ovunque" nella destinazione, per visualizzare i prezzi più bassi a partire dalla destinazione piu' economica. In alternativa potete anche valutare l'andamento dei prezzi per una determinata destinazione, nell'arco di un mese o di un anno, senza indicare i giorni di partenza e di ritorno, allo scopo di individuare i periodi piu' convenienti. Attenzione però ad essere consapevoli del periodo migliore per visitare la vostra meta. Potreste non essere felici di andare a New York a gennaio o a Dubai in pieno agosto.
Un'applicazione meno conosciuta ma altrettanto valida e' OnTheFly, sviluppata dalla Ita Software, azienda acquisita da Google nel 2011 e proprietaria dell'algoritmo di ricerca QPX utilizzato anche da altri motori di ricerca di voli come Kajak o Expedia. A differenza delle altre app consente, a partire dal numero di notti del soggiorno ed un periodo di riferimento di 30 giorni, di avere una chiara visuale dei prezzi scorrendo manualmente il periodo di soggiorno lungo il periodo. Non e' possibile però prenotare il volo direttamente dall'applicazione, che restituisce solamente i riferimenti dei voli, da prenotare sui siti delle compagnie aeree.

Viaggi, Millenials li organizzano da soli. Grecia prima meta


Hipmunk si distingue invece per un'interfaccia grafica caratterizzata da barre colorate che indicano gli orari di partenza e di arrivo, la durata dei voli e degli scali. Tra le peculiarità c'è anche la possibilita' di individuare rapidamente i voli con Wi-fi a bordo e di importare l'agenda di Google Calendar per sovrapporre gli impegni prefissati con gli orari dei voli.
In generale, qualsiasi sia l'app che utilizzate per prenotare i voli, la possibilità di usufruire di offerte vantaggiose può dipendere da fattori come il vostro grado di fiducia verso le compagnie low-cost, la disponibilità a fare uno o piu' scali o la flessibilita' nella scelta della meta e del periodo. Inoltre il consiglio e' quello di confrontare sempre le tariffe con quelle indicate sui siti delle singole compagnie aeree. Ad esempio eDreams, tra le app piu' utilizzate nella ricerca dei voli, visualizza tariffe solitamente inferiori rispetto a quelle indicate nei siti delle compagnie ma che non includono la quota di gestione e-dreams e le commissioni delle carte di credito.
Esistono altre tecniche avanzate per trovare voli a basso prezzo, come la ricerca degli error fare o i fuel dump. I primi consistono nelle tariffe generate per errore di calcolo della compagnia, mentre i fuel dump sono tariffe che non comprendono il prezzo del carburante. L'unico modo per scovarle è quello di armarsi di tanta pazienza e controllare frequentemente le tariffe dei voli attraverso le app descritte in precedenza. Un'ulteriore tecnica per ottenere tariffe convenienti è quello di considerare le cosiddette hidden cities (citta' nascoste), ovvero le tratte che prevedono uno scalo che coincide con la nostra destinazione. In pratica, per i voli con scalo, talvolta è piu' conveniente pagare l'intera tratta e sfruttarla parzialmente. L'unica app che include le hidden cities nei risultati delle ricerche e' SkipLagged. Sappiate pero' che si tratta di una pratica fortemente osteggiata dalle compagnie aeree, le quali hanno anche intentato cause contro lo sviluppatore dell'app in questione.

Le migliori app per prenotare gli hotel
Tripadvisor e Booking sono tra le app piu' utilizzate per prenotare gli hotel ma si tratta di portali profondamente diversi: Tripadvisor e' un motore di ricerca che raccoglie le valutazioni da parte dei viaggiatori su strutture e località visitate, mentre su Booking sono presenti le sole strutture che hanno sottoscritto un contratto con il portale per essere inclusi nel database. Questa differenza si riflette anche nei commenti lasciati dagli utenti: su Tripadvisor per esprimere commenti e' sufficiente un nickname e quindi chiunque puo' lasciare un giudizio sulla struttura, anche senza averci mai soggiornato, mentre su Booking i commenti degli utenti sono il risultato di un questionario di soddisfazione che ricevono gli utenti dopo il soggiorno.
E' anche questo il motivo di eventuali discrepanze tra i due portali nei giudizi medi di una stessa struttura. Solitamente, maggiore è il numero delle recensioni di un hotel, minore è la differenza di valutazione media tra i due portali, per effetto di un impatto inferiore di eventuali commenti irregolari su Tripadvisor. Il consiglio generale è quello di preferire le strutture con un maggior numero di recensioni, o in alternativa, di verificare che le valutazioni tra i due portali siano allineate. A rendere più difficoltosa la scelta della struttura ideale, c'è il fatto che i prezzi possono subire variazioni sensibili anche durante una stessa giornata, in virtù anche degli sconti che vengono applicati arbitrariamente dalle strutture, visibili attraverso opzioni come "Super Affare" e "Offerta del giorno". Si tratta di sconti reali essendo calcolati sulla base dei prezzi applicati dalla stessa struttura in un periodo di 30 giorni intorno alla data del check-in.
Anche per la scelta degli hotel pero' e' consigliabile effettuare controlli incrociati con i prezzi indicati sui siti degli hotel, al fine di individuare eventuali discrepanze e scegliere la tariffa più conveniente. Queste differenze si verificano perché talvolta gli alberghi non rispettano la cosiddetta Parity Rate, ovvero la parita' tariffaria tra il sito dell'hotel e tutti i portali in cui e' presente, che in teoria gli hotel sono ten uti a rispettare. Prima di confermare la prenotazione sarebbe quindi opportuno controllare che, prenotando direttamente sul sito dell'hotel, il prezzo non sia più basso rispetto al portale di riferimento.
Se invece siete alla ricerca di soluzioni low-cost, come una stanza o un appartamento, potete affidarvi ad AirBnb, il noto portale che mette in contatto persone alla ricerca di un alloggio con privati che dispongono di una struttura, o di uno spazio all'interno delle loro abitazioni, da affittare. I vantaggi rispetto agli hotel sono il prezzo generalmente più basso, a parita' di posizione e dimensioni dell'alloggio, e la possibilita' di immergersi nella realta' locale della citta' da visitare, a patto di rinunciare alla flessibilità degli orari di check-in e check-out, al vitto e a tutti i servizi e comfort che una buona struttura alberghiera è in grado di offrire. Se siete scettici sull'affidabilità di questo servizio, potete decidere di limitare la vostra scelta ai soli account contraddistinti dal badge di "Superhost", ovvero quegli account premiati da AirBnb per il raggiungimento di requisiti ben definiti, come un elevato numero di prenotazioni durante l'anno, una percentuale di recensioni con 5 stelle superiori all'80% e un tasso di risposta superiore al 90%. (AGI)
.