Lilt: inaugurato nuovo poliambulatorio di eccellenza a Bari

(AGI) - Bari,12 set.- Alla presenza del Ministro della SaluteBeatrice Lorenzin e' stato inaugurato stamattina a Bari uno deitre centri poliambulatoriali di eccellenza della Lega Italianaper la lotta ai Tumori (Lilt), l'unico nel Mezzogiorno "unascelta che ho voluto fortemente - ha detto ai giornalistiFrancesco Schittulli l'oncologo presidente nazionaledell'associazione, nonche' presidente della Provincia di Bari -e il consiglio nazionale della Lilt ha determinato tre punti diriferimento di eccellenza in campo oncologico, sia per ladiagnosi precoce che per la riabilitazione. Uno sorgera' inPiemonte e l'altro a Roma e' gia' completato. C' tenevo

(AGI) - Bari,12 set.- Alla presenza del Ministro della SaluteBeatrice Lorenzin e' stato inaugurato stamattina a Bari uno deitre centri poliambulatoriali di eccellenza della Lega Italianaper la lotta ai Tumori (Lilt), l'unico nel Mezzogiorno "unascelta che ho voluto fortemente - ha detto ai giornalistiFrancesco Schittulli l'oncologo presidente nazionaledell'associazione, nonche' presidente della Provincia di Bari -e il consiglio nazionale della Lilt ha determinato tre punti diriferimento di eccellenza in campo oncologico, sia per ladiagnosi precoce che per la riabilitazione. Uno sorgera' inPiemonte e l'altro a Roma e' gia' completato. C' tenevo cheanche la Puglia potesse avere questa opportunita' grazie anchealla determinazione dei soci volontari. La gratitudine va ancheal ministro Lorenzin e alla sua sensibilita' nell'essere qui ainaugurare questo centro". Costituitasi nel 1951, la Lilt svolge attualmente attivita'clinica ambulatoriale e attivita' di informazione ed educazionealla salute. Conta 106 sezioni in Italia e solo quella di Bariconta oltre 5mila soci. "Oggi servono meno carte, meno pastoieburocratiche, meno autorizzazioni da parte del sistemasanitario pubblico e in particolare a quello regionale - haosservato ancora Schittulli - in Puglia in particolare, poiche'la malattia per comparire non richiede autorizzazioni. Insecondo luogo confermo la disponibilita' di questa struttura acollaborare con la ASL in maniera integrativa e complementare.Se la ASl ha tempi di attesa lunghi per espletare determinatiesami, qui da noi i tempi sono molto stretti, parliamo di 48-72ore. Sarebbe un delitto da parte della politica regionale sequesto nostro impegno non dovesse essere accolto". (AGI).