Lavoro: disoccupati +286 mila in un anno, tasso record a 13, 2%

(AGI) - Roma, 28 nov. - Non accenna a migliorare il mercato dellavoro: a ottobre, rileva l'Istat, gli occupati pari a 22,3milioni sono scesi a ottobre rispetto a settembre di 55 milaunita' (stalavoro: a ottobre, rileva l'Istat, gli occupati paria 22,3bili su base annua). In aumento i disoccupati, pari a 3,4milioni, che in un mese - ossia a ottobre rispetto a settembre- sono 90 mila unita' in piu' (+2,7%) mentre rispetto a ottobre2014 sono incrementati di 286 mila unita'. Ai massimi storiciil tasso di disoccupazione che ha toccato a ottobre il 13,2%,

(AGI) - Roma, 28 nov. - Non accenna a migliorare il mercato dellavoro: a ottobre, rileva l'Istat, gli occupati pari a 22,3milioni sono scesi a ottobre rispetto a settembre di 55 milaunita' (stalavoro: a ottobre, rileva l'Istat, gli occupati paria 22,3bili su base annua). In aumento i disoccupati, pari a 3,4milioni, che in un mese - ossia a ottobre rispetto a settembre- sono 90 mila unita' in piu' (+2,7%) mentre rispetto a ottobre2014 sono incrementati di 286 mila unita'. Ai massimi storiciil tasso di disoccupazione che ha toccato a ottobre il 13,2%,un livello mai registrato dall'inizio delle serie storiche (e'in aumento di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedentee di 1,0 punti nei dodici mesi). Il tasso di occupazione, parial 55,6%, diminuisce invece di 0,1 punti percentuali in terminicongiunturali mentre aumenta di 0,1 punti rispetto a dodicimesi prima. Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64anni diminuisce dello 0,2% rispetto al mese precedente (-32mila) e del 2,5% rispetto a dodici mesi prima (-365 mila). Iltasso di inattivita' si attesta al 35,7%, in diminuzione di 0,1punti percentuali in termini congiunturali e di 0,8 punti subase annua. Il tasso di disoccupazione resta quindi il piu' altodall'inizio delle serie storiche, ossia dal 1977. Anche facendoriferimento solo al terzo trimestre, il mercato del lavoro nonmostra cenni di ripresa: continua la crescita tendenziale delnumero dei disoccupati (+5,8%, pari a 166.000 unita' in unanno), che coinvolge soprattutto le donne e le persone in cercadel primo impiego. L'incremento riguarda tutte le ripartizioni,in particolare il Mezzogiorno. Il 62,3% dei disoccupati cercalavoro da un anno o piu' (56,9% nel terzo trimestre 2013). Nelterzo trimestre quindi il tasso di disoccupazione e' pariall'11,8%, in crescita di 0,5 punti percentuali su base annua;l'indicatore e' pari all'11,0% per gli uomini e al 12,9% per ledonne. Aumentano ancora i divari territoriali, con l'indicatorepari al 7,8% nel Nord (+0,2 punti percentuali), al 10,7% nelCentro (+0,5 punti) e al 19,6% nel Mezzogiorno (+1,1 punti).(AGI).