Istat: 82mila lasciano Italia nel 2013, record ultimi dieci anni

(AGI) - Roma, 9 dic. - Nel 2013 gli italiani emigratiall'estero sono stati 82mila, il numero piu' alto degli ultimidieci anni, il 20,7% in piu' rispetto all'anno precedente. E'uno dei dati che emerge dall'ultimo report Istat su "Migrazioniinternazionali e interne della popolazione residente". Leprincipali mete di destinazione dei nostri connazionali sono ilRegno Unito (13mila emigrati), la Germania (oltre 11mila), laSvizzera (10mila) e la Francia (8mila) che accolgono oltre lameta' dei flussi in uscita: a lasciare il Belpaese sonosoprattutto persone tra i 20 e i 45 anni, e oltre il 30% di

(AGI) - Roma, 9 dic. - Nel 2013 gli italiani emigratiall'estero sono stati 82mila, il numero piu' alto degli ultimidieci anni, il 20,7% in piu' rispetto all'anno precedente. E'uno dei dati che emerge dall'ultimo report Istat su "Migrazioniinternazionali e interne della popolazione residente". Leprincipali mete di destinazione dei nostri connazionali sono ilRegno Unito (13mila emigrati), la Germania (oltre 11mila), laSvizzera (10mila) e la Francia (8mila) che accolgono oltre lameta' dei flussi in uscita: a lasciare il Belpaese sonosoprattutto persone tra i 20 e i 45 anni, e oltre il 30% diloro e' in possesso di una laurea. La meta preferita dailaureati (3.300) e' la Gran Bretagna.I connazionali che decidono di tornare in Italia sono in numeromolto inferiore a quello degli emigranti: nel 2013 i rientrisono 4mila dalla Germania, quasi 3mila dalla Svizzera e circa2mila dal Regno Unito e dagli Usa. Il saldo migratorio per gliitaliani e' negativo per 54mila unita', quasi il 40% in piu' diquello del 2012 nel quale era risultato pari a -38 mila. Semprenel 2013 le cancellazioni di cittadini stranieri residenti sonostate 44mila, il 14,2% in piu' rispetto all'anno precedente:tra il 2007 e il 2013 le emigrazioni complessive sono cosi'piu' che raddoppiate, passando da 51mila a 126mila. .