Iab partner di "Programma il futuro" il '#coding' fra i banchi di scuola

(AGI) - Roma - Ad un anno dall'inizio del progetto"Programma il Futuro", oggi nella sala della Comunicazione delministero dell'Istruzione c'e' stato un incontro per fare il bilancio sullasperimentazione del progetto.

(AGI) - Roma, 26 mag. - Ad un anno dall'inizio del progetto"Programma il Futuro", oggi nella sala della Comunicazione delministero dell'Istruzione c'e' stato un incontro per fare il bilancio sullasperimentazione del progetto. L'obiettivo dell'iniziativa e'quello di introdurre a scuola il #coding - la programmazioneinformatica - in modo semplice, divertente e accessibile."Programma il Futuro" e' nato grazie alla collaborazione traMiur e il Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale perl'Informatica) e ha una durata triennale.

"Iab insieme alleaziende partner ha puntato prima di tutto sulla formazione -spiega ad Agi il presidente Iab Italia, Carlo Noseda -, perche' perattrarre talenti bisogna formarne di nuovi. Al momento lapatente europea del computer e' uno degli strumenti diformazione piu' utilizzato dai ragazzi in eta' scolare: sono30.000 gli studenti coinvolti, in circa 16.500 classi".

"Per sviluppare e promuovere la diffusione della culturadigitale - racconta ancora ad Agi  il presidente Iab Italia - sononecessari ingenti capitali e l'Italia si sta muovendo in questadirezione, posizionandosi al quarto posto per gli investimentinel digital advertising".

"Per approfondire ancora di piu' iltema della formazione e' nato il progetto Iab Academy -conclude il presidente Noseda - una piattaforma dedicata allaformazione dei protagonisti del digital e dell'avertising.Vogliamo offrire una bussola che aiuti tutti gli stakeholder amuoversi tra le nuove opportunita' che questo mercato - incostante evoluzione - ci offre. Iab Academy e' quindi unostrumento prezioso che permettera' ai soci Iab e a tutti iprotagonisti, del settore e non solo, di essere aggiornati intempo reale sui nuovi trend e che racchiudera' tutti gliargomenti di interesse per il mercato affrontatidall'Associazione. In un momento come quello attuale, crediamoanche fondamentale fornire ai protagonisti del settore tutte leskill necessarie per supportare concretamente la crescita delmercato". (AGI)