Google premia 'Catchy', cacciatori di bufale on-line

Google premia 'Catchy', cacciatori di bufale on-line
 Facebook, social network, computer, pc, internet

Roma - La start up italiana Catchy è tra le vincitrici internazionali della Digital News Initiative di Google. Il progetto premiato si chiama “Compass” e analizza la diffusione di notizie false da siti creati per confondere e offuscare il dibattito online. “Compass” rintraccia e identifica le fabbriche di notizie false, e –soprattutto durante le crisi e le emergenze- permette ai cittadini, come ai professionisti dell’informazione, di orientarsi fra le bugie online.

Catchy, fondata nel 2015 dai docenti di teoria delle reti e fisica statistica Guido Caldarelli e Alessandro Chessa, la manager informatica Alessandra Spada e dal giornalista e docente universitario Gianni Riotta, si occupa di Big Data, analisi delle reti, costruzione di modelli per la comunicazione digitale. Collabora con importanti aziende internazionali e ha generato paper per riviste scientifiche.