Google: lavora con Levi Strauss agli abiti "intelligenti"

(AGI) - San Francisco (California), 30 mag. - Google stalavorando con il marchio-cult del jeans, Levi Strauss, avestiti fatti di fibra speciale con una funzionalita'touch-screen. L'annuncio del gigante di Internet e' arrivatonel corso della sua conferenza annuale, a San Francisco: sichiama Project Jacquard e Levi Srauss e' la prima aziendapartner. Al progetto lavora un'equipe specializzata in progettie tecnologia avanzata (Advanced Technology and Projectscosiddetta Atap, dall'acronimo in inglese), un team diverso dallaboratorio di Google che sviluppa innovazioni come l'autosenza pilota. Mostrando l'innovativo tessuto che emergeva daquello che sembrava un telaio,

(AGI) - San Francisco (California), 30 mag. - Google stalavorando con il marchio-cult del jeans, Levi Strauss, avestiti fatti di fibra speciale con una funzionalita'touch-screen. L'annuncio del gigante di Internet e' arrivatonel corso della sua conferenza annuale, a San Francisco: sichiama Project Jacquard e Levi Srauss e' la prima aziendapartner. Al progetto lavora un'equipe specializzata in progettie tecnologia avanzata (Advanced Technology and Projectscosiddetta Atap, dall'acronimo in inglese), un team diverso dallaboratorio di Google che sviluppa innovazioni come l'autosenza pilota. Mostrando l'innovativo tessuto che emergeva daquello che sembrava un telaio, uno dei responsabili dell'equipeAtap, Emre Karagozler, ha parlato di "tessuti interattivi": "Licreiamo tessendo fili conduttori nella tela", ha spiegato.Questi fili speciali possono essere tessuti nelle fibre piu'svariate ed essere visibili o resi invisibili, a lavoroultimato; la conducibilita' puo' essere limitata a parti deltessuto o diffusa in tutta la tela. Il tessuto "e' elastico elavabile", ha assicurato Karagozler, mentre i suoi assistentiregolavano luci e schermi di computer passando le dita su unatovaglia blu che copriva una tavola. La tecnologia touch puo'essere contenuta nelle fibre dei tessuti di abiti, mapotenzialmente anche di mobili o tappeti o moquette. I fili conduttori sono collegati a piccoli circuiti, nonpiu' grandi che i bottoni di una giacca, con elettronicaminiaturizzata che utilizza algoritmi per riconoscere i tocchi.Le informazioni possono essere inviate in modalita' wireless asmartphone o altri dispostivi, permettendo azioni cometelefonate o l'invio di messaggi. "Nel nostro mondoiper-digitale, le persone si sforzano costantemente di esserefisicamente presenti nel loro ambiente pur mantenendo il lorocollegamento digitale", ha commentato Paul Dillinger,responsabile innovazione di Levi Strauss. "Il lavoro che stiamoavviando con Project Jacquard offre un valore completamentenuovo ai consumatori". (AGI).