Ora anche Fortnite ha il suo social

Epic Games, la società che sviluppa il popolarissimo videogame, acquisisce Houseparty, un social network che permette videochiamate di gruppo con i propri amici, sia su smartphone che su pc

fortnite social compra houseparty

Alla faccia di chi pensa che i videogiochi isolino dal resto del mondo. Epic Games, la società che sviluppa il videogioco Fortnite, ha un social network, Houseparty. Permette videochiamate di gruppo con i propri amici, sia su smartphone che su pc. Un matrimonio (molto) meno improbabile di quel che potrebbe sembrare.

Houseparty, fondata nel 2015, ha raccolto l'eredità di Meerkat, applicazioni sviluppata dallo stesso team, specializzata nelle dirette. Ha conosciuto un breve successo, prima di essere spazzata via da problemi di diritti e da Periscope, app molto simile che però è sopravvissuta grazie all'appoggio di Twitter, che l'ha acquisita per 100 milioni. Dopo l'esperienza di Meerkat, il team è passato dallo streaming “pubblico” (chiunque poteva riprendere qualcosa in diretta e pubblicarla sulla piattaforma) a quello privato, come suggerisce anche il nome (tradotto, sarebbe “festa casalinga”): le videochiamate tra amici, con la possibilità di saltare facilmente da una conversazione all'altra.

Perché Fortnite vuole un social

Che ci fa un videogioco con una servizio del genere? In realtà, i due mondi non sono così distanti. . Fortnite ha nella forte componente social uno dei punti di forza. E sia il gioco che l'applicazione hanno fatto breccia nel pubblico giovane. Epic Games, inoltre, aveva risorse fresche da utilizzare, dopo aver incassato, a ottobre, un investimento di 1,25 miliardi di dollari. Le prospettive comuni di Fortnite e Houseparty sono state confermate dalle due società. “Far parte di Epic è un grande passo in avanti per raggiungere il nostro obiettivo, portare empatia alla comunicazione online”, ha dichiarato Sima Sistani, co-fondatrice e ceo di Houseparty.

“Abbiamo una visione comune per rendere le interazioni più facili, più divertenti e sempre nel rispetto della privacy degli utenti”. “Houseparty - ha confermato Tim Sweeney, fondatore e ceo di Epic Games - riunisce le persone, creando interazioni social positive in tempo reale. Collaborando, possiamo costruire esperienze ancora più divertenti e condivise rispetto a quello che si potremmo ottenere da soli”. Per gli utenti, ha spiegato Houseparty in un post, “non c'è alcun cambiamento”. L'accesso sarà identico e “le amicizie rimangono le stesse”. Per il momento, resteranno separati anche gli account di Houseparty ed Epic Games, nel caso in cui l'utente li abbia entrambi. E i dati “non saranno condivisi”. 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.