Fisica: Zichichi, dopo il Big bang i 'buchi neri primordiali'

(AGI) - Palermo, 23 giu. - Una "grande novita' scientifica" e' venuta fuori dal ...

(AGI) - Palermo, 23 giu. - Una "grande novita' scientifica" e' venuta fuori dal 54esimo corso della Scuola internazionale di Fisica subnucleare "Ettore Majorana" di Erice, diretta da Antonino Zichichi. Si tratta, come annunciato dallo stesso fisico, dei 'buchi neri primordiali'. "Subito dopo il Big-Bang - spiega Zichichi - vennero generate le Forze gravitazionali. Nell'Universo non c'era nessuna delle altre Tre forze fondamentali. La distanza in energia tra le Forze gravitazionali e le altre tre forze e' di almeno un fattore cento. In questo intervallo energetico potevano esistere solo i buchi neri primordiali e nient'altro. La produzione abbondante di questi Buchi neri spiega l'incredibile scoperta delle Onde gravitazionali prodotte nell'urto e nella fusione di questi buchi neri primordiali". I buchi neri, fino a oggi immaginati e studiati, avrebbero un ruolo secondario nell'universo. Il ruolo primario spetta ai buchi neri primordiali. Per il futuro delle tecnologie che "sentono" le onde gravitazionali si aprono orizzonti nuovi. Ai lavori, tra gli altri, hanno preso parte, oltre ai Nobel per la Fisica Samuel Ting e Gerardus 't Hooft, i cento piu' bravi giovani fisici provenienti dai piu' famosi Laboratori e Universita' del mondo. (AGI)

.