Finmeccanica: Moretti, con divisionalizzazione risparmi del 20%

(AGI) - Farnborough, 14 lug. - Il processo didivisionalizzazione del gruppo Finmeccanica comportera'risparmi nell'ordine del 20% tra riduzione dei costi generali esinergie. E' quanto ha affermato l'amministratore delegato delgruppo di piazza Montegrappa, Mauro Moretti, conversando con igiornalisti al salone aeronautico di Farnborough. "Abbiamo gia'costituito una task force che - ha spiegato il top manager -sta guidando il processo di divisionalizzazione. Entro lugliorivedremo tutta la parte delle funzioni centrali e poicostituiremo tre centri di coordinamento: uno per ricerca esviluppo tecnologico, uno per la gestione e controlloinvestimenti, e un terzo per

(AGI) - Farnborough, 14 lug. - Il processo didivisionalizzazione del gruppo Finmeccanica comportera'risparmi nell'ordine del 20% tra riduzione dei costi generali esinergie. E' quanto ha affermato l'amministratore delegato delgruppo di piazza Montegrappa, Mauro Moretti, conversando con igiornalisti al salone aeronautico di Farnborough. "Abbiamo gia'costituito una task force che - ha spiegato il top manager -sta guidando il processo di divisionalizzazione. Entro lugliorivedremo tutta la parte delle funzioni centrali e poicostituiremo tre centri di coordinamento: uno per ricerca esviluppo tecnologico, uno per la gestione e controlloinvestimenti, e un terzo per sviluppo strategico, business emarketing. Per il completamento della divisionalizzazione ciprenderemo tutto il tempo necessario per non sbagliare , e' unprocesso 'in progress' che potra' finire nel 2015 percompletare l'intero processo. La transizione da un assettoall'altro consentira', secondo una prima stima, risparmi del20% grazie a una riduzione dei costi generali e sinergie.Risorse - ha chiarito Moretti - che potranno essere utilizzateper investimenti". "L'obiettivo del nuovo corso - ha aggiunto -e' rafforzare Finmeccanica da un punto di vista economico,finanziario e industriale. Il problema e' come e doveinvestire. Oggi - ha ribadito l'amministratore delegato dellaFinmeccanica - Oggi abbiamo troppe cose da fare perche' lacompetizione e' fortissima e non abbiamo risorse per investirein tutti i settori. Non abbiamo molte risorse e dobbiamoinvestire su poche cose, quelle con alto valore tecnologico ealta redditivita'". Riguardo alle sorti della Drs, la societa'statunitense di elettronica della difesa acquistataper 3,4miliardi di euro nel 2008, Moretti ha chiarito che non rientranel processo di divisionalizzazione. Comunque e' una questionerilavante sia per la perdita di valore, la scarsa redditivita'e per la governace che, in base alla normativa statunitense(Proxy) sottrae agli italiani le decisioni strategiche. "Stiamocercando di studiare in maniera approfondita il sistema Proxy.Dobbiamo capire dal punto di vista giuridico-legale e poiindustriale. Le sinergie possono essere tante, ora dobbiamostudiare la stabilizzazione e vedere qual'e' la parte 'core' equale non lo e'. Per le attivita' 'core' dobbiamo valutare lepossibilita' di integrazione. Siamo con un piede nel mercatostatunitense e per fare questo dobbiamo valutare con pazienza emolta tenacia come fare. Per le attivita' 'no core' qualsiasimomento e' buono per un alleggerimento ". (AGI) .