Fca, mille assunzioni entro il 2015

(AGI) - Torino, 8 giu. - Fca fara' altre 1.000 assunzioni indiversi stabilimenti italiani entro quest'anno, applicando ilJobs Act. Inoltre saranno stabilizzati anche i 1.550 lavoratoridi Melfi. Lo ha annunciato il responsabile Emea AlfredoAltavilla incontrando i sindacati oggi a Torino. "Di queste 1.000 assunzioni, 600 saranno nello stabilimentodi Melfi - ha spiegato Altavilla - di cui 250 a giugno, conl'obiettivo di portare la capacita' produttiva dellostabilimento a 1.200 vetture al giorno". Altre 200 assunzionisaranno fatte in Sevel, 170 a Verrone e 100 giovani sulprogramma Alfa Romeo a Termoli e Cassino, "il

(AGI) - Torino, 8 giu. - Fca fara' altre 1.000 assunzioni indiversi stabilimenti italiani entro quest'anno, applicando ilJobs Act. Inoltre saranno stabilizzati anche i 1.550 lavoratoridi Melfi. Lo ha annunciato il responsabile Emea AlfredoAltavilla incontrando i sindacati oggi a Torino. "Di queste 1.000 assunzioni, 600 saranno nello stabilimentodi Melfi - ha spiegato Altavilla - di cui 250 a giugno, conl'obiettivo di portare la capacita' produttiva dellostabilimento a 1.200 vetture al giorno". Altre 200 assunzionisaranno fatte in Sevel, 170 a Verrone e 100 giovani sulprogramma Alfa Romeo a Termoli e Cassino, "il tutto - ha dettoancora Altavilla - accompagnato dal rientro dei lavoratori incig". Per quanto riguarda Mirafiori, ha aggiunto Altavilla, "ilprogramma Levante va avanti nei tempi previsti". Grande soddisfazione da parte dei sindacati. Irappresentanti di Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazioni Quadri,al termine dell'incontro, hanno sottolineato che Fca haconfermato la fine degli ammortizzatori sociali e la pienaoccupazione negli stabilimenti del Gruppo entro il 2018."Pensare che a Melfi entro fine anno potremo stabilizzare i1.550 lavoratori e che ne entreranno altri 600 significa cheabbiamo incrementato di circa il 50% degli occupati la forzalavoro dello stabilimento ed e' un fatto epocale", hacommentato Ferdinando Uliano della Fim. "Inoltre le notiziesugli altri stabilimenti vanno a rafforzare l'obiettivo nonsolo di eliminare la cig ma anche di incrementare i livellioccupazionali del Gruppo". "In tutto - ha rilevato Roberto Di Maulo della Fismic - sitratta di 3.000 assunzioni tra azienda ed indotto, dove i nuoviingressi saranno circa 400. E' una giornata positiva checonferma che la linea dei sindacati partecipativi producelavoro e ricchezza". "Una giornata importante - ha sottolineatoAntonio Spera dell'Ugl - dove tutti gli sforzi fatti negli anniprecedenti confermano i risultati. Dal 2016 inoltre e' previstala piena produzione dello stabilimento di Prato la Serra, incig dal 2008, e dove gia' quest'anno si passera' dallaproduzione di 170mila motori a 350mila". "Ci sono state dateconferme - ha detto Giovanni Serra dell'Associazione QuadriFiat - che il piano industriale va avanti anche aiutato dalconsolidamento del mercato italiano e dei volumi a partiredallo stabilimento di Melfi". .