Farmaci: Farmindustria, investimenti aumentati di 200 mln (+11%)

(AGI) - Roma, 2 lug. - "Le promesse dello scorso anno sonostate mantenute. L'occupazione, grazie anche al Jobs Act, nonsegna piu' il passo e le 5 mila nuove assunzioni - la meta'under 30 - negli ultimi 12 mesi hanno superato il numero deilavoratori in uscita, con un incremento (+1%) del numero degliaddetti. Gli investimenti sono aumentati di 200 milioni di euro(+11%). L'export e' cresciuto ancora (+6% nel 2014, dopo +14%nel 2013 e +13% nel 2012) di 1,2 miliardi in un solo anno".Sono alcuni temi al centro del dibattito dell'Assembleapubblica di Farmindustria,

(AGI) - Roma, 2 lug. - "Le promesse dello scorso anno sonostate mantenute. L'occupazione, grazie anche al Jobs Act, nonsegna piu' il passo e le 5 mila nuove assunzioni - la meta'under 30 - negli ultimi 12 mesi hanno superato il numero deilavoratori in uscita, con un incremento (+1%) del numero degliaddetti. Gli investimenti sono aumentati di 200 milioni di euro(+11%). L'export e' cresciuto ancora (+6% nel 2014, dopo +14%nel 2013 e +13% nel 2012) di 1,2 miliardi in un solo anno".Sono alcuni temi al centro del dibattito dell'Assembleapubblica di Farmindustria, in corso a Roma, al TeatroArgentina. "E oggi una nuova fase e' all'orizzonte - sottolineaFarmindustria - Sono 7 mila i medicinali in sviluppo -soprattutto biotech - che riguardano patologie tumorali,cardiovascolari, diabete, HIV. Farmaci sempre piu'personalizzati che cambieranno la storia di diverse malattiegravi. Un fenomeno al quale partecipa anche l'Italia con i suoicentri di eccellenza ad esempio per l'oncologia, le malattierare, i vaccini, il farmaco biotech e le terapie avanzate. Lapartita non e' vinta ma sono stati segnati goal importantigrazie a un efficiente network dell'innovazione che crea salutee valore. Una rivoluzione che impone di ripensare la governanceper garantire la sostenibilita' del sistema". (AGI).