Farmaci: Farmindustria, export delle Marche supera interi Paesi Ue

(AGI) - 2 ott. - 2.800 addetti diretti e nell'indotto, piu' di1.400 addetti negli stabilimenti produttivi di Ancona e AscoliPiceno. Ad Ancona una produzione di eccellenza destinata aoltre 50 paesi nel mondo. Ad Ascoli Piceno il 72% del totaledell'export manifatturiero. E' la fotografia dell'industriafarmaceutica nelle Marche, settore che e' un driver per lacrescita dell'economia regionale. Basti pensare che l'export dimedicinali supera quello di interi Paesi UE, come Polonia,Repubblica Ceca, Romania, Portogallo, Finlandia. E propriol'export farmaceutico dal 2009 al 2014 e' cresciutoconsiderevolmente, dall'8% al 20% rispetto al totalemanifatturiero. Nel 2014

(AGI) - 2 ott. - 2.800 addetti diretti e nell'indotto, piu' di1.400 addetti negli stabilimenti produttivi di Ancona e AscoliPiceno. Ad Ancona una produzione di eccellenza destinata aoltre 50 paesi nel mondo. Ad Ascoli Piceno il 72% del totaledell'export manifatturiero. E' la fotografia dell'industriafarmaceutica nelle Marche, settore che e' un driver per lacrescita dell'economia regionale. Basti pensare che l'export dimedicinali supera quello di interi Paesi UE, come Polonia,Repubblica Ceca, Romania, Portogallo, Finlandia. E propriol'export farmaceutico dal 2009 al 2014 e' cresciutoconsiderevolmente, dall'8% al 20% rispetto al totalemanifatturiero. Nel 2014 ha anche conquistato la medaglia d'oroper esportazioni tra i vari settori e nel 2015 si conferma sulpodio. Un'industria di qualita' che riesce sempre piu' acompetere a livello internazionale, con ricadute positive peril territorio. I dati sono stati presentati oggi nel corso delroadshow itinerante di Farmindustria Innovazione e Produzionedi Valore. L'industria del farmaco: un patrimonio che l'Italianon puo' perdere presso lo stabilimento di Angelini di Anconadove, insieme con Pfizer, si e' svolto un focus sulleeccellenze farmaceutiche della Regione. "Il roadshow - partitonel 2012 e che finora ha toccato diverse Regioni: Toscana,Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Puglia e Abruzzo - ha loscopo di far emergere le eccellenze del farmaco", affermaMassimo Scaccabarozzi, Presidente di Farmindustria. "Ognifabbrica - precisa - rappresenta un valore manifatturiero esociale per il territorio. E per l'intero comparto farmaceuticoche e' stato, soprattutto negli ultimi anni, tra ico-protagonisti nel panorama industriale del Paese. Produzione,innovazione soprattutto biotech, export, competitivita' alivello globale: campi in cui ogni singola azienda e'un'eccellenza. Un settore che e' quindi un fiore all'occhiellodel made in Italy. Siamo consapevoli e abbiamo l'ambizione -conclude il Presidente Scaccabarozzi - che se sara' garantitala stabilita' delle regole degli ultimi 2 anni, potremodiventare un hub globale e il primo paese produttore in Europa,superando la Germania". (AGI).