Eterologa: mancano donatori, a Firenze evento per sensibilizzare

(AGI) - Firenze, 17 mar. - Nonostante l'approvazione, nei mesiscorsi, delle pratiche di fecondazione eterologa, alpoliclinico fiorentino di Careggi mancano ancora i donatori digameti. Da settembre a oggi, soltanto 12 uomini si sono fattiavanti a Careggi, ma solo uno di loro ha superato tutti i testdi selezione. E nessuna donna ha intrapreso finora la stradadella donazione di ovociti. Per questo, il 19 marzo, giornodella festa del papa', Andrological Sciences Onlus e FondazioneFoemina Onlus, organizzano un incontro di sensibilizzazionealla fecondazione eterologa, previsto a Firenze proprio il 19marzo. Per poter diventare donatore

(AGI) - Firenze, 17 mar. - Nonostante l'approvazione, nei mesiscorsi, delle pratiche di fecondazione eterologa, alpoliclinico fiorentino di Careggi mancano ancora i donatori digameti. Da settembre a oggi, soltanto 12 uomini si sono fattiavanti a Careggi, ma solo uno di loro ha superato tutti i testdi selezione. E nessuna donna ha intrapreso finora la stradadella donazione di ovociti. Per questo, il 19 marzo, giornodella festa del papa', Andrological Sciences Onlus e FondazioneFoemina Onlus, organizzano un incontro di sensibilizzazionealla fecondazione eterologa, previsto a Firenze proprio il 19marzo. Per poter diventare donatore maschile "serve un percorsoselettivo che comporta che soltanto una percentuale minima allafine viene selezionata per diventare effettivamente un donatore- ha spiegato Mario Maggi, presidente di Andrological SciencesOnlus e direttore del centro di Medicina della Sessualita' eAndrologia dell'Universita' degli Studi di Firenze, durante unincontro con la stampa - ad oggi, solo il 10% delle persone chesi presentano viene selezionato. Da quando abbiamo aperto ilservizio al centro di crioconservazione di liquido seminaleoperante a Careggi, abbiamo avuto 12 soggetti che si sonoproposti come donatori - ha aggiunto Maggi - ma di questi solouno ha fin qui terminato positivamente il percorso. Nel nostroPaese non e' possibile alcuna forma di compenso per ildonatore, quindi solo l'altruismo e la solidarieta' possonospingere la cittadinanza ad offrire un dono cosi' prezioso. Ilconvegno in programma il 19 marzo - ha concluso Maggi - siprefigge l'obiettivo di sensibilizzare le personesull'importanza di donare gameti". (AGI) Fi3/Sep.