Energia: Miceli (Filctem), siamo al collasso governo ci convochi

(AGI) - Roma, 19 giu. - "Siamo al collasso, non c'e' piu' tempoda perdere, se n'e' perso fin troppo". E' quanto ha affermatoil segretario generale della Filctem Cgil Emilio Miceli, alpresidio dei lavoratori del settore termeolettrico tenuto apiazza Montecitorio. Secondo Miceli nel comparto sono a rischiochiusura 39 tra centrali e siti, con circa 2.900 lavoratoricoinvolti e altrettanti nell'indotto: "Un settore come questo,strategico, non puo' scomparire da un giorno all'altro".Secondo Miceli, pero', da quando Claudio De Vincenti e'divenuto sottosegretario alla presidenza del Consiglio "ilministero dello Sviluppo economico e' scomparso". "Ciaspettiamo

(AGI) - Roma, 19 giu. - "Siamo al collasso, non c'e' piu' tempoda perdere, se n'e' perso fin troppo". E' quanto ha affermatoil segretario generale della Filctem Cgil Emilio Miceli, alpresidio dei lavoratori del settore termeolettrico tenuto apiazza Montecitorio. Secondo Miceli nel comparto sono a rischiochiusura 39 tra centrali e siti, con circa 2.900 lavoratoricoinvolti e altrettanti nell'indotto: "Un settore come questo,strategico, non puo' scomparire da un giorno all'altro".Secondo Miceli, pero', da quando Claudio De Vincenti e'divenuto sottosegretario alla presidenza del Consiglio "ilministero dello Sviluppo economico e' scomparso". "Ciaspettiamo una convocazione - ha ammonito Miceli - in casocontrario reagiremo aprendo una stagione di fortevertenzialita'". Nei prossimi giorni - ha precisato - siriuniranno per questo le segreterie dei sindacati del settore.La richiesta congiunta e' una cabina di regia e un tavolopermanente per definire una strategia di rilancio del mercatoelettrico italiano. (AGI) .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it