Energia: De Vincenti, abbiamo riserve da sviluppare

(AGI) - Roma, 17 lug. - L'Italia ha riserve energetiche "nonindifferenti" da sfruttare. E' l'opinione del viceministrodello Sviluppo economico Claudio De Vincenti, secondo cui ilpaese detiene anche le tecnologie necessarie. "Abbiamo riservenon indifferenti - ha dichiarato alla conferenza "Strategiaenergetica europea 2020-2030. Coniugare sviluppo industriale etutela ambientale', promossa dalla Cgil - Non ci illudiamo diavere l'autosufficienza, ma non si vede perche' non dobbiamosvilupparle, visto che siamo tra i paesi tecnologicamente piu'avanzati"; in particolare - ha aggiunto - l'Italia hatecnologie per la sicurezza "tra le piu' avanzate del mondo". Nel suo intervento,

(AGI) - Roma, 17 lug. - L'Italia ha riserve energetiche "nonindifferenti" da sfruttare. E' l'opinione del viceministrodello Sviluppo economico Claudio De Vincenti, secondo cui ilpaese detiene anche le tecnologie necessarie. "Abbiamo riservenon indifferenti - ha dichiarato alla conferenza "Strategiaenergetica europea 2020-2030. Coniugare sviluppo industriale etutela ambientale', promossa dalla Cgil - Non ci illudiamo diavere l'autosufficienza, ma non si vede perche' non dobbiamosvilupparle, visto che siamo tra i paesi tecnologicamente piu'avanzati"; in particolare - ha aggiunto - l'Italia hatecnologie per la sicurezza "tra le piu' avanzate del mondo". Nel suo intervento, il viceministro ha sottolineato chel'efficienza energetica "e' la priorita' delle priorita'" e hamesso in luce l'importanza del gas, "la fonte di cui avremobisogno per un lungo periodo", che richiede interventi diinfrastrutturazione. Per De Vincenti occorre fare "unabattaglia culturale" nel Paese "in nome della razionalita'scientifica". Quindi ha indicato le priorita' della presidenzaitaliana del semestre europeo: riduzione dei costi energetici emercato unico, definizione della governance sui pacchetticlima/energia, efficienza e sicurezza energetica, che passanoper infrastrutture, approvvigionamento, relazione con i paesiproduttori. .