Energia: Acquirente Unico, via libera finanziamento per Ocsit

(AGI) - Roma, 27 giu. - E' stato siglato oggi il contratto difinanziamento di 300 milioni di euro, fra Acquirente Unico eSociete' Generale, per l'avvio dell'attivita' dell'OrganismoCentrale di Stoccaggio Italiano (Ocsit). "La risposta ricevutadalle istituzioni finanziarie, sia in termini qualitativi chequantitativi - ha dichiarato Paolo Vigevano, presidente edamministratore delegato di Acquirente Unico - e' latestimonianza della validita' del progetto Ocsit. Con sua lapartenza, anche in Italia, come gia' da diversi anni avviene intutta Europa, si potra' perseguire una migliore gestioneeconomico-finanziaria delle scorte petrolifere di sicurezzaitaliane, con ricadute positive sugli

(AGI) - Roma, 27 giu. - E' stato siglato oggi il contratto difinanziamento di 300 milioni di euro, fra Acquirente Unico eSociete' Generale, per l'avvio dell'attivita' dell'OrganismoCentrale di Stoccaggio Italiano (Ocsit). "La risposta ricevutadalle istituzioni finanziarie, sia in termini qualitativi chequantitativi - ha dichiarato Paolo Vigevano, presidente edamministratore delegato di Acquirente Unico - e' latestimonianza della validita' del progetto Ocsit. Con sua lapartenza, anche in Italia, come gia' da diversi anni avviene intutta Europa, si potra' perseguire una migliore gestioneeconomico-finanziaria delle scorte petrolifere di sicurezzaitaliane, con ricadute positive sugli operatori del settore esul sistema Paese". Alla gara per il finanziamento (consulenza legale dellostudio Simmons & Simmons), hanno partecipato otto banche traitaliane e estere. Societe' Generale, aggiudicataria dellagara, eroghera' un finanziamento di 300 milioni di euro acinque anni ad un tasso d'interesse variabile equivalente a 30punti sopra il BTP di uguale durata. Sono stati offerticomplessivamente 1,3 miliardi di euro, valore quattro voltesuperiore rispetto a quanto richiesto. "L'ammontare delleproposte ricevute - continua Vigevano - e' un dato importante,in quanto testimonia l'elevato interesse che il debutto diOcsit ha suscitato all'interno del panorama finanziarioeuropeo". Contemporaneamente alla provvista finanziaria, OCSITha dato corso alle gare per l'acquisto dei prodotti petroliferie il relativo stoccaggio. "L'organismo - conclude Vigevano - e'pertanto in condizioni di assolvere l'obbligo immediato diacquisto di scorte petrolifere per l'anno 2014/2015, il cuiinizio e' previsto per il prossimo 1? luglio, secondo gliindirizzi delineati dal Ministero dello Sviluppo Economico".(AGI) .