Ebola: Ua, revocare divieto viaggi per limitare impatto economico

(AGI/AFP) - Addis Abeba, 8 set. - Dall'Unione africana (Ua) e'arrivato l'appello agli Stati membri di revocare il bando aiviaggi, imposto come misura anti-ebola, per far si' chel'impatto economico delle restrizioni non si aggiunga ai malidel continente. La presidente della Commissione dell'Ua,Nkosazana Dlamini-Zuma, ha riferito che nel corso di unariunione d'emergenza sull'epidemia e' stato concordato diesortare i Paesi a revocare il divieto "in modo che le personepossano muoversi tra le nazioni, commerciale e aprirsi alleattivita' economiche". Allo stesso tempo, ha aggiunto, e' statosottolineato il bisogno di "mettere in campo meccanismi

(AGI/AFP) - Addis Abeba, 8 set. - Dall'Unione africana (Ua) e'arrivato l'appello agli Stati membri di revocare il bando aiviaggi, imposto come misura anti-ebola, per far si' chel'impatto economico delle restrizioni non si aggiunga ai malidel continente. La presidente della Commissione dell'Ua,Nkosazana Dlamini-Zuma, ha riferito che nel corso di unariunione d'emergenza sull'epidemia e' stato concordato diesortare i Paesi a revocare il divieto "in modo che le personepossano muoversi tra le nazioni, commerciale e aprirsi alleattivita' economiche". Allo stesso tempo, ha aggiunto, e' statosottolineato il bisogno di "mettere in campo meccanismiappropriati di screening, sia nei Paesi di provenienza che diarrivo, negli aeroporti, porti o posti di frontiera". Di fronte alla diffusione del virus, alcuni Paesi hanno impostola quarantena in alcune regioni, mentre altri, che sono statifinora risparmiati dal morbo, hanno bloccato i voli verso lenazioni colpite. Le restrizioni alle frontiere ostacolano icommerci, con un'innalzamento dei prezzi. L'Onu ha gia'lanciato l'allarme sul rischio di carenza di cibo nei Paesipiu' colpiti. "Dovremmo mettere in campo misure dure perfermare la diffusione dell'epidemia, ma dobbiamo ancherealizzare misure che permettano all'agricoltura di continuaree sostenere i traffici", ha sottolineato Dlamini-Zuma,ribadendo la necessita' urgente di "una risposta africana unitae comune". .