Ebola: svelata evoluzione genica del virus in Africa occidentale

(AGI) - Roma, 18 giu. - Descritta l'evoluzione genica del virusEbola nell'epidemia 2014-5015 che ha registrato piu' varianti esottovarianti. A farlo e' stato uno studio internazionalepubblicato su Nature, che porta la firma di 8 ricercatoridell'Istituto Spallanzani di Roma. Si sapeva che il contagioera iniziato a dicembre 2013 per la trasmissione da unpipistrello ad un bambino di 2 anni, ma non era chiaro come sifosse poi diffuso in tutta la Guinea, la Sierra Leone e laLiberia ed in questi paesi e' molto difficile, se nonimpossibile, avere dati epidemiologici attendibili. (AGI)(AGI) -

(AGI) - Roma, 18 giu. - Descritta l'evoluzione genica del virusEbola nell'epidemia 2014-5015 che ha registrato piu' varianti esottovarianti. A farlo e' stato uno studio internazionalepubblicato su Nature, che porta la firma di 8 ricercatoridell'Istituto Spallanzani di Roma. Si sapeva che il contagioera iniziato a dicembre 2013 per la trasmissione da unpipistrello ad un bambino di 2 anni, ma non era chiaro come sifosse poi diffuso in tutta la Guinea, la Sierra Leone e laLiberia ed in questi paesi e' molto difficile, se nonimpossibile, avere dati epidemiologici attendibili. (AGI)(AGI) - Roma, 18 giu. - Grazie ai 179 campioni di pazientianalizzati e sequenziati dal laboratorio Mobile Europeo, e'stato possibile descrivere la storia epidemiologica edevoluzionistica dell'epidemia da marzo 2014 a gennaio 2015. Irisultati confermano che la EBOV dalla Guinea si e' trasferitain Sierra Leone, con molta probabilita' nel mese diaprile-inizio di maggio. I virus della variante Guinea/SierraLeone si sono poi mescolati intorno a giugno-luglio 2014. Lesequenze virali dei campioni di agosto, settembre e ottobre2014 indicano poi che il virus e' evoluto in manieraindipendente all'interno della Guinea. Questi dati, utilizzatiin combinazione con quelli epidemiologici forniscono unospaccato senza precedenti sull'evoluzione sull'epidemia difebbre emorragica virale ancora in corso, oltre a consentire diverificare a posteriori l'efficacia delle misure di controlloadottate. (AGI) Red/Pgi.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it